WALLED UNWALLED

di Lawrence Abu Hamdan
WALLED UNWALLED - WALLED UNWALLED

Informazioni

Nazione: Israele

Anno: 2018

Durata: 20'

36° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Nel 2000 i muri e le barriere che dividevano gli stati nazionali erano quindici. Oggi, lungo ben sessantatré confini in quattro continenti abbiamo barriere fisiche a separare le nazioni fra loro. Mentre questi muri venivano eretti, milioni e milioni di particelle cosmiche chiamate muoni discendevano nell’atmosfera terrestre e penetravano in profondità, attraverso strati di cemento, suolo e roccia. Gli scienziati hanno capito che queste particelle potevano essere coltivate e che poteva essere sviluppata una tecnologia per sfruttare le loro caratteristiche fisiche e penetrare così superfici impossibili per i raggi X. I muoni ci hanno permesso di vedere per la prima volta il materiale di contrabbando nascosto nei container ricoperti di piombo delle navi mercantili o le stanze segrete delle piramidi. Nessun muro sulla terra è impermeabile. Oggi siamo tutti un muro, e nessun muro. La performance, registrata a in un studio di Funkhaus, a Berlino Est, e formata da una sola inquadratura di venti minuti, riunisce alcune storie riprese da cause legali in cui le prove sono state trovate o ascoltate attraverso i muri.

Regia

Lawrence Abu Hamdan

Lawrence Abu Hamdan

Lawrence Abu Hamdan (Amman, Giordania, 1985) è un artista e audio investigator che vive a Beirut. Il suo interesse per il suono deriva dalla formazione come musicista e autore di musica indipendente. Le sue indagini sonore sono state usate come prove in cause presso il Tribunale inglese per l’asilo politico e l’immigrazione e a supporto di Amnesty International e Defence for Children. Le sue ricerche fanno parte degli studi in architettura forense presso il Goldsmiths College di Londra, dove ha conseguito un dottorato nel 2017. Autore del volume [inaudible] : A Politics of Listening in 4 Acts, con il cortometraggio Rubber Coated Steel (2017) ha vinto il Tiger Short Film Award a Rotterdam e con l’esibizione Earshot at Portikus Frankfurt (2016) il Nam June Paik Award for New Media. Ha esposto in musei e gallerie di Los Angeles, Francoforte, Beirut, Londra e Utrecht e presso il MoMA e il Guggenheim di New York, il Van Abbe Museum di Eindhoven, il Centre Pompidou di Parigi e la Tate Modern di Londra.

Filmografia:
filmografia essenziale/essential filmography
Language Gulf in the Shouting Valley (cm, 2013), The All-Hearing (cm, doc., 2014), Double-Take: Leader of the Syrian Revolution Commanding a Charge (cm, doc., 2014), Rubber Coated Steel (cm, doc., 2017), Walled Unwalled (cm, 2018).

Cast and Credits

walled unwalled

regia, interprete/director, cast
Lawrence Abu Hamdan

**

contatti/contacts
Maureen Paley Galery
Oliver Evans
[email protected]
www.maureenpaley.com

Sinossi Approfondisci

Nel 2000 i muri e le barriere che dividevano gli stati nazionali erano quindici. Oggi, lungo ben sessantatré confini in quattro continenti abbiamo barriere fisiche a separare le nazioni fra loro. Mentre questi muri venivano eretti, milioni e milioni di particelle cosmiche chiamate muoni discendevano nell’atmosfera terrestre e penetravano in profondità, attraverso strati di cemento, suolo e roccia. Gli scienziati hanno capito che queste particelle potevano essere coltivate e che poteva essere sviluppata una tecnologia per sfruttare le loro caratteristiche fisiche e penetrare così superfici impossibili per i raggi X. I muoni ci hanno permesso di vedere per la prima volta il materiale di contrabbando nascosto nei container ricoperti di piombo delle navi mercantili o le stanze segrete delle piramidi. Nessun muro sulla terra è impermeabile. Oggi siamo tutti un muro, e nessun muro. La performance, registrata a in un studio di Funkhaus, a Berlino Est, e formata da una sola inquadratura di venti minuti, riunisce alcune storie riprese da cause legali in cui le prove sono state trovate o ascoltate attraverso i muri.

Regia Tutto sui registi del film

Lawrence Abu Hamdan

Lawrence Abu Hamdan

Lawrence Abu Hamdan (Amman, Giordania, 1985) è un artista e audio investigator che vive a Beirut. Il suo interesse per il suono deriva dalla formazione come musicista e autore di musica indipendente. Le sue indagini sonore sono state usate come prove in cause presso il Tribunale inglese per l’asilo politico e l’immigrazione e a supporto di Amnesty International e Defence for Children. Le sue ricerche fanno parte degli studi in architettura forense presso il Goldsmiths College di Londra, dove ha conseguito un dottorato nel 2017. Autore del volume [inaudible] : A Politics of Listening in 4 Acts, con il cortometraggio Rubber Coated Steel (2017) ha vinto il Tiger Short Film Award a Rotterdam e con l’esibizione Earshot at Portikus Frankfurt (2016) il Nam June Paik Award for New Media. Ha esposto in musei e gallerie di Los Angeles, Francoforte, Beirut, Londra e Utrecht e presso il MoMA e il Guggenheim di New York, il Van Abbe Museum di Eindhoven, il Centre Pompidou di Parigi e la Tate Modern di Londra.

Filmografia:
filmografia essenziale/essential filmography
Language Gulf in the Shouting Valley (cm, 2013), The All-Hearing (cm, doc., 2014), Double-Take: Leader of the Syrian Revolution Commanding a Charge (cm, doc., 2014), Rubber Coated Steel (cm, doc., 2017), Walled Unwalled (cm, 2018).

Cast and Credits Scopri il cast del film

walled unwalled

regia, interprete/director, cast
Lawrence Abu Hamdan

**

contatti/contacts
Maureen Paley Galery
Oliver Evans
[email protected]
www.maureenpaley.com