EL BUQUE MALDITO

di Amando De Ossorio
THE GHOST GALLEON - LA NAVE MALEDETTA

Informazioni

Nazione: Spagna

Anno: 1974

Durata: 87'

36° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

In quello che molti appassionati considerano il più sorprendente dei quattro film della serie dei Resuscitati ciechi, Maria Perschy e Jack Taylor sono i protagonisti di una spaventosa storia ambientata su una barca carica di modelle in costume da bagno che scoprono un misterioso vascello fantasma. Ma il galeone trasporta le bare dei satanici templari, zombie senza occhi che cacciano gli uomini attirati dal suono del battito del cuore. Riusciranno le terrorizzate ragazze a vincere i loro desideri più nascosti e a fuggire all’insaziabile fame dei resuscitati ciechi?

Regia

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio (A Coruña, Spagna, 1918 - Madrid, Spagna, 2001) dirige nel 1956 il suo primo cortometraggio, The Black Flag, e per qualche anno documentari e spot. Il 1969, dopo alcune commedie e film western, segna il suo debutto nel cinema horror, che lascia un’indiscutibile traccia nel genere. Nel 1971, concepisce la tetralogia dedicata ai Resuscitati ciechi, una setta di templari usciti dai sepolcri alla ricerca di sangue umano. Il primo capitolo della saga, Le tombe dei resuscitati ciechi (1972), riscuote grande successo e in rapida successione vengono prodotti gli altri tre sequel. Per contro Serpiente de mar (1984), l’ultimo horror da lui diretto, rappresenta per il regista un motivo di delusione, a causa dei limiti degli effetti speciali dovuti alle restrizioni sul budget, che lo porterà infine alla decisione di ritirarsi dalla carriera cinematografica all’età di sessantasei anni.

Filmografia:
La bandera negra (cm, 1956); La tumba del pistolero (1964), I tre del Colorado (1965); La niña del patio (1967), Pasto de fieras (1969), Malenka (1969), La noche del terror ciego (Le tombe dei resuscitati ciechi, 1972), El ataque de los muertos sin ojos (La cavalcata dei resuscitati ciechi, 1973), Las garras de Lorelei (1974), La noche de los brujos (1974), El buque maldito (La nave maledetta, 1974), La endemoniada (1975), La noche de las gaviotas (La notte dei resuscitati ciechi, 1975), Las alimañas (1977), Pasión prohibida (1980), Serpiente de mar (1984)

Cast and Credits

regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Amando De Ossorio
fotografia/cinematography
Raúl Artigot
montaggio/film editing
Petra de Nieva
scenografia/production design
Eduardo Torre de la Fuente
costumi/costume design
Lola Marquerie
musica/music
Antón García Abril
interpreti e personaggi/cast and characters
Maria Perschy (Vanda), Jack Taylor (Tucker), Bárbara Rey (Noemi), Carlos Lemos (professor Grüber), Manuel de Blas (Sergio), Blanca Estrada (Kathy), Margarita Merino (Lorena Kay)
produttore/producer
J.L. Bermudez de Castro
produzione/production
Ancla Century Films, Belén Films

**
contatti/contacts
Atlas International Film GmbH
mail@atlasfilm.com

Sinossi Approfondisci

In quello che molti appassionati considerano il più sorprendente dei quattro film della serie dei Resuscitati ciechi, Maria Perschy e Jack Taylor sono i protagonisti di una spaventosa storia ambientata su una barca carica di modelle in costume da bagno che scoprono un misterioso vascello fantasma. Ma il galeone trasporta le bare dei satanici templari, zombie senza occhi che cacciano gli uomini attirati dal suono del battito del cuore. Riusciranno le terrorizzate ragazze a vincere i loro desideri più nascosti e a fuggire all’insaziabile fame dei resuscitati ciechi?

Regia Tutto sui registi del film

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio (A Coruña, Spagna, 1918 - Madrid, Spagna, 2001) dirige nel 1956 il suo primo cortometraggio, The Black Flag, e per qualche anno documentari e spot. Il 1969, dopo alcune commedie e film western, segna il suo debutto nel cinema horror, che lascia un’indiscutibile traccia nel genere. Nel 1971, concepisce la tetralogia dedicata ai Resuscitati ciechi, una setta di templari usciti dai sepolcri alla ricerca di sangue umano. Il primo capitolo della saga, Le tombe dei resuscitati ciechi (1972), riscuote grande successo e in rapida successione vengono prodotti gli altri tre sequel. Per contro Serpiente de mar (1984), l’ultimo horror da lui diretto, rappresenta per il regista un motivo di delusione, a causa dei limiti degli effetti speciali dovuti alle restrizioni sul budget, che lo porterà infine alla decisione di ritirarsi dalla carriera cinematografica all’età di sessantasei anni.

Filmografia:
La bandera negra (cm, 1956); La tumba del pistolero (1964), I tre del Colorado (1965); La niña del patio (1967), Pasto de fieras (1969), Malenka (1969), La noche del terror ciego (Le tombe dei resuscitati ciechi, 1972), El ataque de los muertos sin ojos (La cavalcata dei resuscitati ciechi, 1973), Las garras de Lorelei (1974), La noche de los brujos (1974), El buque maldito (La nave maledetta, 1974), La endemoniada (1975), La noche de las gaviotas (La notte dei resuscitati ciechi, 1975), Las alimañas (1977), Pasión prohibida (1980), Serpiente de mar (1984)

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Amando De Ossorio
fotografia/cinematography
Raúl Artigot
montaggio/film editing
Petra de Nieva
scenografia/production design
Eduardo Torre de la Fuente
costumi/costume design
Lola Marquerie
musica/music
Antón García Abril
interpreti e personaggi/cast and characters
Maria Perschy (Vanda), Jack Taylor (Tucker), Bárbara Rey (Noemi), Carlos Lemos (professor Grüber), Manuel de Blas (Sergio), Blanca Estrada (Kathy), Margarita Merino (Lorena Kay)
produttore/producer
J.L. Bermudez de Castro
produzione/production
Ancla Century Films, Belén Films

**
contatti/contacts
Atlas International Film GmbH
mail@atlasfilm.com