EL ATAQUE DE LOS MUERTOS SIN OJOS

di Amando De Ossorio
RETURN OF THE EVIL DEAD - LA CAVALCATA DEI RESUSCITATI CIECHI

Informazioni

Nazione: Spagna

Anno: 1973

Durata: 87'

36° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Nel secondo capitolo della saga dei Resuscitati ciechi, Amando de Ossorio torna alle raccapriccianti origini dei depravati templari: cavalieri eretici i cui occhi vennero bruciati dalle torce dei vigilanti medioevali per impedire che potessero ritrovare la strada di ritorno dall’inferno. Ora, durante la festa che commemora la loro esecuzione, i cavalieri ciechi escono dalle loro tombe per consumare una sanguinosa vendetta ai danni della città che li ha condannati.

Regia

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio (A Coruña, Spagna, 1918 - Madrid, Spagna, 2001) dirige nel 1956 il suo primo cortometraggio, The Black Flag, e per qualche anno documentari e spot. Il 1969, dopo alcune commedie e film western, segna il suo debutto nel cinema horror, che lascia un’indiscutibile traccia nel genere. Nel 1971, concepisce la tetralogia dedicata ai Resuscitati ciechi, una setta di templari usciti dai sepolcri alla ricerca di sangue umano. Il primo capitolo della saga, Le tombe dei resuscitati ciechi (1972), riscuote grande successo e in rapida successione vengono prodotti gli altri tre sequel. Per contro Serpiente de mar (1984), l’ultimo horror da lui diretto, rappresenta per il regista un motivo di delusione, a causa dei limiti degli effetti speciali dovuti alle restrizioni sul budget, che lo porterà infine alla decisione di ritirarsi dalla carriera cinematografica all’età di sessantasei anni.

Filmografia:
La bandera negra (cm, 1956); La tumba del pistolero (1964), I tre del Colorado (1965); La niña del patio (1967), Pasto de fieras (1969), Malenka (1969), La noche del terror ciego (Le tombe dei resuscitati ciechi, 1972), El ataque de los muertos sin ojos (La cavalcata dei resuscitati ciechi, 1973), Las garras de Lorelei (1974), La noche de los brujos (1974), El buque maldito (La nave maledetta, 1974), La endemoniada (1975), La noche de las gaviotas (La notte dei resuscitati ciechi, 1975), Las alimañas (1977), Pasión prohibida (1980), Serpiente de mar (1984)

Cast and Credits

regia/director
Simone Catania
sceneggiatura/screenplay
Fabio Natale,
Simone Catania
fotografia/cinematography
Paolo Ferrari
montaggio/film editing
Chiara Griziotti
scenografia/
production design
Andrea Urso
costumi/costume design
Laura Costantini
musica/music
Air Kanada
suono/sound
Francesco Lorandi
interpreti/cast
Marco D’Amore (Agostino),
Vinicio Marchioni
(Antonio),
Lou Castel (Karl),
Jennifer Ulrich (Emily),
Chiara Muscato(madre di/
mother of Antonio
produttori/producers
Giampietro Preziosa,
Marco S. Puccioni,
Michele Fornasero
produzione/production
Inthelfilm,
Indyca,
Rai Cinema
**
contatti/contacts
Indyca
info@indyca.it
www.indycafilm.com

Sinossi Approfondisci

Nel secondo capitolo della saga dei Resuscitati ciechi, Amando de Ossorio torna alle raccapriccianti origini dei depravati templari: cavalieri eretici i cui occhi vennero bruciati dalle torce dei vigilanti medioevali per impedire che potessero ritrovare la strada di ritorno dall’inferno. Ora, durante la festa che commemora la loro esecuzione, i cavalieri ciechi escono dalle loro tombe per consumare una sanguinosa vendetta ai danni della città che li ha condannati.

Regia Tutto sui registi del film

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio

Amando De Ossorio (A Coruña, Spagna, 1918 - Madrid, Spagna, 2001) dirige nel 1956 il suo primo cortometraggio, The Black Flag, e per qualche anno documentari e spot. Il 1969, dopo alcune commedie e film western, segna il suo debutto nel cinema horror, che lascia un’indiscutibile traccia nel genere. Nel 1971, concepisce la tetralogia dedicata ai Resuscitati ciechi, una setta di templari usciti dai sepolcri alla ricerca di sangue umano. Il primo capitolo della saga, Le tombe dei resuscitati ciechi (1972), riscuote grande successo e in rapida successione vengono prodotti gli altri tre sequel. Per contro Serpiente de mar (1984), l’ultimo horror da lui diretto, rappresenta per il regista un motivo di delusione, a causa dei limiti degli effetti speciali dovuti alle restrizioni sul budget, che lo porterà infine alla decisione di ritirarsi dalla carriera cinematografica all’età di sessantasei anni.

Filmografia:
La bandera negra (cm, 1956); La tumba del pistolero (1964), I tre del Colorado (1965); La niña del patio (1967), Pasto de fieras (1969), Malenka (1969), La noche del terror ciego (Le tombe dei resuscitati ciechi, 1972), El ataque de los muertos sin ojos (La cavalcata dei resuscitati ciechi, 1973), Las garras de Lorelei (1974), La noche de los brujos (1974), El buque maldito (La nave maledetta, 1974), La endemoniada (1975), La noche de las gaviotas (La notte dei resuscitati ciechi, 1975), Las alimañas (1977), Pasión prohibida (1980), Serpiente de mar (1984)

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia/director
Simone Catania
sceneggiatura/screenplay
Fabio Natale,
Simone Catania
fotografia/cinematography
Paolo Ferrari
montaggio/film editing
Chiara Griziotti
scenografia/
production design
Andrea Urso
costumi/costume design
Laura Costantini
musica/music
Air Kanada
suono/sound
Francesco Lorandi
interpreti/cast
Marco D’Amore (Agostino),
Vinicio Marchioni
(Antonio),
Lou Castel (Karl),
Jennifer Ulrich (Emily),
Chiara Muscato(madre di/
mother of Antonio
produttori/producers
Giampietro Preziosa,
Marco S. Puccioni,
Michele Fornasero
produzione/production
Inthelfilm,
Indyca,
Rai Cinema
**
contatti/contacts
Indyca
info@indyca.it
www.indycafilm.com