DIE MACHT DER GEFÜHL

di Alexander Kluge
DIE MACHT DER GEFÜHL - LA FORZA DEI SENTIMENTI

Informazioni

Nazione: Germania

Anno: 1983

Durata: 112'

36° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Quindici quadri, quindici frammenti di cinema di finzione che, montati con momenti documentaristici sul dietro le quinte dell’opera lirica, frammenti di film della storia del cinema tedesco, immagini di personaggi della vita culturale e politica dell’epoca, vanno a costruire una riflessione sul melodramma, le sue radici e il suo modo di veicolare il sentimento come forma di rappresentazione del potere.

Regia

Alexander Kluge

Alexander Kluge

Alexander Kluge (Halberstadt, Germania, 1932), regista, scrittore e filosofo, è stato allievo di Adorno e della Scuola di Francoforte, assistente di Fritz Lang per La tigre di Eschnapur (1959) e tra i firmatari del Manifesto di Oberhausen che nel 1962 sancì la nascita del nuovo cinema tedesco. Ha esordito nel 1966 con La ragazza senza storia, Leone d’Argento alla Mostra di Venezia, seguito due anni dopo da Artisti sotto la tenda del circo: perplessi, vincitore del Leone d’oro. Nel 2008 la Berlinale gli ha assegnato l’Orso d’oro alla carriera. Come scrittore ha influenzato autori come Enzensberger e Sebald. Nel 2017 L’orma editore ha pubblicato il suo Antico come la luce - Storie del cinema.

Filmografia:
Abschied von Gestern (La ragazza senza storia / Yesterday Girl, 1966), Die Artisten in der Zirkuskuppel: ratlos (Artisti sotto la tenda del circo: perplessi / Artists under the Big Top: Perplexed, 1968), Gelegenheitsarbeit einer Sklavin (Le occupazioni occasionali di una schiava / Part-Time Work of a Domestic Slave, 1973), In Gefahr und größter Not bringt der Mittelweg den Tod (Quando un grave pericolo è alle porte le vie di mezzo portano alla morte / In Danger and Dire Distress the Middle of the Road Leads to Death, 1974), Der starke Ferdinand (Ferdinando il duro / Strongman Ferdinand, 1976), Die Patriotin (The Patriotic Woman, 1979), Der Kandidat (The Candidate, doc., 1980), Der Angriff der Gegenwart auf die übrige Zeit (The Assault of the Present on the Rest of Time, 1985), Vermischte Nachrichten (Notizie varie / Miscellaneous News, 1986), Happy Lamento (2018).

Cast and Credits

regia, sceneggiatura, produttore/director, screenplay, producer
Alexander Kluge
fotografia/cinematography
Werner Luring, Thomas Mauch
montaggio/film editing
Beate Mainka-Jellinghaus
interpreti/cast
Edgar Boehlke, Wilfried Elste, Hannelore Hoger, Beate Holle, Uwe Karsten Koch, Alexander Kluge, Ewald Orf, Erwin Scherschel, Klaus Wennemann, Ruth Wollwnschlegel
produzione/production
Kairos Film

**
contatti/contacts
Goethe-Institut
www.goethe.de

Dichiarazione regista

«Credo che alla fine siano i sentimenti a influenzare qualsiasi cosa del mondo, a muovere tutto; eppure questi sentimenti non hanno alcun potere istituzionale. Ci invadono. Non si possono vedere».

Sinossi Approfondisci

Quindici quadri, quindici frammenti di cinema di finzione che, montati con momenti documentaristici sul dietro le quinte dell’opera lirica, frammenti di film della storia del cinema tedesco, immagini di personaggi della vita culturale e politica dell’epoca, vanno a costruire una riflessione sul melodramma, le sue radici e il suo modo di veicolare il sentimento come forma di rappresentazione del potere.

Regia Tutto sui registi del film

Alexander Kluge

Alexander Kluge

Alexander Kluge (Halberstadt, Germania, 1932), regista, scrittore e filosofo, è stato allievo di Adorno e della Scuola di Francoforte, assistente di Fritz Lang per La tigre di Eschnapur (1959) e tra i firmatari del Manifesto di Oberhausen che nel 1962 sancì la nascita del nuovo cinema tedesco. Ha esordito nel 1966 con La ragazza senza storia, Leone d’Argento alla Mostra di Venezia, seguito due anni dopo da Artisti sotto la tenda del circo: perplessi, vincitore del Leone d’oro. Nel 2008 la Berlinale gli ha assegnato l’Orso d’oro alla carriera. Come scrittore ha influenzato autori come Enzensberger e Sebald. Nel 2017 L’orma editore ha pubblicato il suo Antico come la luce - Storie del cinema.

Filmografia:
Abschied von Gestern (La ragazza senza storia / Yesterday Girl, 1966), Die Artisten in der Zirkuskuppel: ratlos (Artisti sotto la tenda del circo: perplessi / Artists under the Big Top: Perplexed, 1968), Gelegenheitsarbeit einer Sklavin (Le occupazioni occasionali di una schiava / Part-Time Work of a Domestic Slave, 1973), In Gefahr und größter Not bringt der Mittelweg den Tod (Quando un grave pericolo è alle porte le vie di mezzo portano alla morte / In Danger and Dire Distress the Middle of the Road Leads to Death, 1974), Der starke Ferdinand (Ferdinando il duro / Strongman Ferdinand, 1976), Die Patriotin (The Patriotic Woman, 1979), Der Kandidat (The Candidate, doc., 1980), Der Angriff der Gegenwart auf die übrige Zeit (The Assault of the Present on the Rest of Time, 1985), Vermischte Nachrichten (Notizie varie / Miscellaneous News, 1986), Happy Lamento (2018).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, sceneggiatura, produttore/director, screenplay, producer
Alexander Kluge
fotografia/cinematography
Werner Luring, Thomas Mauch
montaggio/film editing
Beate Mainka-Jellinghaus
interpreti/cast
Edgar Boehlke, Wilfried Elste, Hannelore Hoger, Beate Holle, Uwe Karsten Koch, Alexander Kluge, Ewald Orf, Erwin Scherschel, Klaus Wennemann, Ruth Wollwnschlegel
produzione/production
Kairos Film

**
contatti/contacts
Goethe-Institut
www.goethe.de

Dichiarazione regista Approfondisci

«Credo che alla fine siano i sentimenti a influenzare qualsiasi cosa del mondo, a muovere tutto; eppure questi sentimenti non hanno alcun potere istituzionale. Ci invadono. Non si possono vedere».