HORROR VACUI

di Matteo Zamagni
HORROR VACUI - HORROR VACUI

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2018

Durata: 3'

36° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Tramite l’impiego di una variegata moltitudine di tecniche di computer grafica, immagini e video reali, il film propone una riflessione sul frenetico sviluppo umano e il prevalere della natura, attraverso la contrapposizione di paesaggi incontaminati e strutture artefatte create dall’uomo, ricostruzioni digitali di foreste e montagne e aree sovrappopolate.

Regia

Matteo Zamagni

Matteo Zamagni

Matteo Zamagni (Italia) vive a Londra. Interessato alla ricerca delle connessioni tra spiritualità e scienze e all’esplorazione dei confini tra la dimensione fisica e invisibile, si avvale dell’utilizzo di piattaforme multimediali per realizzare installazioni interattive. Ha realizzato opere per artisti come Quayola, Field e Hito Steyerl e per realtà quali Microsoft Lumia, Diesel e London Fashion Week. Il suo lavoro è stato presentato in sedi espositive prestigiose come il Barbican Centre e la Gazelli Art House a Londra (rispettivamente nel 2015 e nel 2016) e in mostre internazionali, tra cui Times Square Midnight Moment e Moving Image Art Fair a New York nel 2017 e il Lumen Prize fra il 2016 e il 2017.

Filmografia:
Horror Vacui (cm, 2018).

Cast and Credits

regia/director
Matteo Zamagni
postproduzione, VFX/post production, VFX
Claudio Giambrusso, Sabrina Haas, Matteo Zamagni
3D production
Lino Sabia, Lorenzo Depascalis, Matteo Zamagni
musica/music
TSVI

**

contatti/contacts
Matteo Zamagni
matewfeel@gmail.com
www.alt-o.com

Dichiarazione regista

«Il progetto più ambizioso che abbia mai portato a termine, Horror Vacui è il risultato di un lungo percorso di crescita in ambito tecnicoscientifico e concettuale. Racchiude anni di ricerca personale su misticismo, meditazione, ecologia e filosofie orientali, quali buddismo e induismo; tali concetti sono rappresentati su schermo utilizzando una serie di tecniche in computer grafica, strumenti scientifici per studi geologici, immagini e riprese aeree».

Sinossi Approfondisci

Tramite l’impiego di una variegata moltitudine di tecniche di computer grafica, immagini e video reali, il film propone una riflessione sul frenetico sviluppo umano e il prevalere della natura, attraverso la contrapposizione di paesaggi incontaminati e strutture artefatte create dall’uomo, ricostruzioni digitali di foreste e montagne e aree sovrappopolate.

Regia Tutto sui registi del film

Matteo Zamagni

Matteo Zamagni

Matteo Zamagni (Italia) vive a Londra. Interessato alla ricerca delle connessioni tra spiritualità e scienze e all’esplorazione dei confini tra la dimensione fisica e invisibile, si avvale dell’utilizzo di piattaforme multimediali per realizzare installazioni interattive. Ha realizzato opere per artisti come Quayola, Field e Hito Steyerl e per realtà quali Microsoft Lumia, Diesel e London Fashion Week. Il suo lavoro è stato presentato in sedi espositive prestigiose come il Barbican Centre e la Gazelli Art House a Londra (rispettivamente nel 2015 e nel 2016) e in mostre internazionali, tra cui Times Square Midnight Moment e Moving Image Art Fair a New York nel 2017 e il Lumen Prize fra il 2016 e il 2017.

Filmografia:
Horror Vacui (cm, 2018).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia/director
Matteo Zamagni
postproduzione, VFX/post production, VFX
Claudio Giambrusso, Sabrina Haas, Matteo Zamagni
3D production
Lino Sabia, Lorenzo Depascalis, Matteo Zamagni
musica/music
TSVI

**

contatti/contacts
Matteo Zamagni
matewfeel@gmail.com
www.alt-o.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Il progetto più ambizioso che abbia mai portato a termine, Horror Vacui è il risultato di un lungo percorso di crescita in ambito tecnicoscientifico e concettuale. Racchiude anni di ricerca personale su misticismo, meditazione, ecologia e filosofie orientali, quali buddismo e induismo; tali concetti sono rappresentati su schermo utilizzando una serie di tecniche in computer grafica, strumenti scientifici per studi geologici, immagini e riprese aeree».