EVILENKO

di David Grieco
EVILENKO - EVILENKO

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2004

Durata: 111'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Andrej Romanovic Evilenko è un serial killer pedofilo che da anni terrorizza l’Ucraina. Cresciuto in un orfanotrofio, ha insegnato storia e letteratura russa nelle scuole per poi divenire un burocrate al servizio del regime. Nonostante la polizia sospetti di lui, il mostro di Rostov (come viene definito dalla stampa locale) è sempre riuscito a farla franca. Finché sulle sue tracce non inizia a indagare il giovane detective Lesiev, che con l’aiuto dello psichiatra Aron Richter cerca di fare luce sul caso e smascherare il maniaco. [mp]

Regia

David Grieco

David Grieco

David Grieco (Roma, 1951) ancora giovanissimo recita in Romeo e Giulietta (1968) di Franco Zeffirelli, Teorema (1968) di Pier Paolo Pasolini, con cui stringe amicizia, e Partner (1968) di Bernardo Bertolucci. Corrispondente estero e critico cinematografico e musicale per «L’Unità», si dedica anche alla sceneggiatura, scrivendo tra gli altri Caruso Paskoski di padre polacco (1988) di Francesco Nuti e Mortacci (1989) e I magi randagi (1996) di Sergio Citti. Nel 2004 esordisce nel lungometraggio con Evilenko (tratto dal suo stesso romanzo Il comunista che mangiava i bambini), a cui fa seguito nel 2016 La macchinazione. Ha inoltre lavorato come autore e conduttore di trasmissioni di approfondimento sul cinema («Hollywood Party», «Radio City Café», «Il giornale del cinema») e come autore di documentari su cineasti come Clint Eastwood, John Woo e Mario Monicelli.

Filmografia:
Borgata America (tv, doc., 2002), Evilenko (2004), La favola inventata (tv, doc., 2005), La macchinazione (2016).

Cast and Credits

regia, sceneggiatura/director, screenplay
David Grieco
soggetto/story
dal romanzo/from the novel Il comunista che mangiava i bambini di/by David Grieco
fotografia/cinematography
Fabio Zamarion
montaggio/film editing
Francesco Bilotti, Massimo Fiocchi
scenografia/production design
Nello Giorgetti
costumi/costume design
Agata Cannizzaro
musica/music
Angelo Badalamenti
interpreti/cast
Malcolm McDowell, Marton Csoakas, Ronald Pickup, Frances Barber, Alexei Chadyuk, Ostap Stupka
produttore/producer
Mario Cotone
produzione/production
Pacific Pictures

Dichiarazione regista

«Sono andato in Russia nel 1992: vidi trenta secondi di quest’uomo in televisione, quello sguardo che mi fissò per un attimo, e sentir dire che era un comunista iscritto al partito, un intellettuale e un insegnante mi sconvolse… Anche perché avevo due bambini piccoli. Andai lì con l’idea di farne un film, poi in realtà indagare su questa storia mi portò altrove, e cioè a leggervi la metafora del crollo di qualcosa in cui tanta gente credeva, qualcosa con cui tutta la popolazione di quel paese, circa 250 milioni di persone, era nata e cresciuta».

Sinossi Approfondisci

Andrej Romanovic Evilenko è un serial killer pedofilo che da anni terrorizza l’Ucraina. Cresciuto in un orfanotrofio, ha insegnato storia e letteratura russa nelle scuole per poi divenire un burocrate al servizio del regime. Nonostante la polizia sospetti di lui, il mostro di Rostov (come viene definito dalla stampa locale) è sempre riuscito a farla franca. Finché sulle sue tracce non inizia a indagare il giovane detective Lesiev, che con l’aiuto dello psichiatra Aron Richter cerca di fare luce sul caso e smascherare il maniaco. [mp]

Regia Tutto sui registi del film

David Grieco

David Grieco

David Grieco (Roma, 1951) ancora giovanissimo recita in Romeo e Giulietta (1968) di Franco Zeffirelli, Teorema (1968) di Pier Paolo Pasolini, con cui stringe amicizia, e Partner (1968) di Bernardo Bertolucci. Corrispondente estero e critico cinematografico e musicale per «L’Unità», si dedica anche alla sceneggiatura, scrivendo tra gli altri Caruso Paskoski di padre polacco (1988) di Francesco Nuti e Mortacci (1989) e I magi randagi (1996) di Sergio Citti. Nel 2004 esordisce nel lungometraggio con Evilenko (tratto dal suo stesso romanzo Il comunista che mangiava i bambini), a cui fa seguito nel 2016 La macchinazione. Ha inoltre lavorato come autore e conduttore di trasmissioni di approfondimento sul cinema («Hollywood Party», «Radio City Café», «Il giornale del cinema») e come autore di documentari su cineasti come Clint Eastwood, John Woo e Mario Monicelli.

Filmografia:
Borgata America (tv, doc., 2002), Evilenko (2004), La favola inventata (tv, doc., 2005), La macchinazione (2016).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, sceneggiatura/director, screenplay
David Grieco
soggetto/story
dal romanzo/from the novel Il comunista che mangiava i bambini di/by David Grieco
fotografia/cinematography
Fabio Zamarion
montaggio/film editing
Francesco Bilotti, Massimo Fiocchi
scenografia/production design
Nello Giorgetti
costumi/costume design
Agata Cannizzaro
musica/music
Angelo Badalamenti
interpreti/cast
Malcolm McDowell, Marton Csoakas, Ronald Pickup, Frances Barber, Alexei Chadyuk, Ostap Stupka
produttore/producer
Mario Cotone
produzione/production
Pacific Pictures

Dichiarazione regista Approfondisci

«Sono andato in Russia nel 1992: vidi trenta secondi di quest’uomo in televisione, quello sguardo che mi fissò per un attimo, e sentir dire che era un comunista iscritto al partito, un intellettuale e un insegnante mi sconvolse… Anche perché avevo due bambini piccoli. Andai lì con l’idea di farne un film, poi in realtà indagare su questa storia mi portò altrove, e cioè a leggervi la metafora del crollo di qualcosa in cui tanta gente credeva, qualcosa con cui tutta la popolazione di quel paese, circa 250 milioni di persone, era nata e cresciuta».