DARKEST HOUR

di Joe Wright
DARKEST HOUR - L'ORA PIÙ BUIA

Informazioni

Nazione: UK

Anno: 2017

Durata: 125'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Nel maggio 1940, a sessantacinque anni, Winston Churchill viene eletto primo ministro. Giudicato da più parti inappropriato, ottiene la leadership in parte a causa della difficile situazione, apparentemente irrisolvibile, in cui versa il Regno Unito a un anno dall’inizio della seconda guerra mondiale: l’avanzata dell’esercito nazista in Europa, le truppe inglesi allo sbando in Francia con trecentomila soldati intrappolati nell’assedio di Dunquerque, la prospettiva dell’invasione tedesca della Gran Bretagna. E poi le minacce interne, con Churchill osteggiato da re Giorgio VI e costretto a sventare le trame dei compagni di partito… [mp]

Regia

Joe Wright

Joe  Wright

Joe Wright (Londra, Regno Unito, 1972), figlio di una coppia di burattinai fondatori del Little Angel Theatre di Islington, si è laureato in regia al Central St Martins e ha diretto il suo primo cortometraggio, Crocodile Snap (1997), per la Bbc ottenendo una candidatura ai Bafta. Dopo aver lavorato qualche tempo alla Oil Factory, ha collaborato nuovamente con la Bbc per la miniserie Nature Boy (2000), cui sono seguite altre serie, tra cui Carlo II: Il potere e la passione, con cui ha vinto un Bafta. Ha poi esordito nel lungometraggio con Orgoglio e pregiudizio, che gli è valso numerosi riconoscimenti, oltre alla candidatura a quattro Oscar e a due Golden Globe. Il suo secondo film, Espiazione, ha vinto due Bafta, due Golden Globe e ha ricevuto sette nomination agli Oscar, vincendone uno per la miglior colonna sonora originale.

Filmografia:
Crocodile Snap (cm, tv, 1997), The End (cm, 1998), Nature Boy (ep. 2; 3; 4, cm, tv, 2000) Bob & Rose (ep. 1; 4; 5; 6, cm, tv, 2001), Bodily Harm (tv, 2002), Charles II: The Power & the Passion (Carlo II: Il potere e la passione, tv, 2003), Pride & Prejudice (Orgoglio e pregiudizio, 2005), Atonement (Espiazione, 2007), The Soloist (Il solista, 2009), Hanna (id., 2011), Anna Karenina (id., 2012).

Cast and Credits

regia /director
Joe Wright
soggetto, sceneggiatura/story, screenplay
Anthony McCarten
fotografia/cinematography
Bruno Delbonnel
montaggio/film editing
Valerio Bonelli
scenografia/production design
Sarah Greenwood
costumi/costume design
Jacqueline Durran
musica/music
Dario Marianelli
interpreti e personaggi/cast and characters
Gary Oldman (Winston Churchill), Kristin Scott Thomas (Clemmie Churchill), Lily James (Elizabeth Layton), Stephen Dillane (visconte/viscount Halifax), Ronald Pickup (Neville Chamberlain), Ben Mendelsohn (re Giorgio VI/king George VI)
produttori/producers
Tim Bevan, Eric Fellner, Lisa Bruce, Anthony McCarten, Douglas Urbanski produzione/production
Working Title Films


**
contatti/contacts
Universal Pictures
Massimo Proietti
massimo.proietti@nbcuni.com

Dichiarazione regista

«Mi sono immaginato Darkest Hour come un film che potesse interessare il pubblico di tutto il mondo, non solo quello britannico. Abbiamo già visto film che parlano di leader politici. Qui, a livello tematico, ci siamo concentrati principalmente sul dubbio, sulla perdita della fiducia in se stessi. Ciò che lo rende appassionante è il fatto di metterci di fronte a una leggenda che si trova a dover superare difficoltà che tutti noi ci troviamo ad affrontare».

Sinossi Approfondisci

Nel maggio 1940, a sessantacinque anni, Winston Churchill viene eletto primo ministro. Giudicato da più parti inappropriato, ottiene la leadership in parte a causa della difficile situazione, apparentemente irrisolvibile, in cui versa il Regno Unito a un anno dall’inizio della seconda guerra mondiale: l’avanzata dell’esercito nazista in Europa, le truppe inglesi allo sbando in Francia con trecentomila soldati intrappolati nell’assedio di Dunquerque, la prospettiva dell’invasione tedesca della Gran Bretagna. E poi le minacce interne, con Churchill osteggiato da re Giorgio VI e costretto a sventare le trame dei compagni di partito… [mp]

Regia Tutto sui registi del film

Joe Wright

Joe  Wright

Joe Wright (Londra, Regno Unito, 1972), figlio di una coppia di burattinai fondatori del Little Angel Theatre di Islington, si è laureato in regia al Central St Martins e ha diretto il suo primo cortometraggio, Crocodile Snap (1997), per la Bbc ottenendo una candidatura ai Bafta. Dopo aver lavorato qualche tempo alla Oil Factory, ha collaborato nuovamente con la Bbc per la miniserie Nature Boy (2000), cui sono seguite altre serie, tra cui Carlo II: Il potere e la passione, con cui ha vinto un Bafta. Ha poi esordito nel lungometraggio con Orgoglio e pregiudizio, che gli è valso numerosi riconoscimenti, oltre alla candidatura a quattro Oscar e a due Golden Globe. Il suo secondo film, Espiazione, ha vinto due Bafta, due Golden Globe e ha ricevuto sette nomination agli Oscar, vincendone uno per la miglior colonna sonora originale.

Filmografia:
Crocodile Snap (cm, tv, 1997), The End (cm, 1998), Nature Boy (ep. 2; 3; 4, cm, tv, 2000) Bob & Rose (ep. 1; 4; 5; 6, cm, tv, 2001), Bodily Harm (tv, 2002), Charles II: The Power & the Passion (Carlo II: Il potere e la passione, tv, 2003), Pride & Prejudice (Orgoglio e pregiudizio, 2005), Atonement (Espiazione, 2007), The Soloist (Il solista, 2009), Hanna (id., 2011), Anna Karenina (id., 2012).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia /director
Joe Wright
soggetto, sceneggiatura/story, screenplay
Anthony McCarten
fotografia/cinematography
Bruno Delbonnel
montaggio/film editing
Valerio Bonelli
scenografia/production design
Sarah Greenwood
costumi/costume design
Jacqueline Durran
musica/music
Dario Marianelli
interpreti e personaggi/cast and characters
Gary Oldman (Winston Churchill), Kristin Scott Thomas (Clemmie Churchill), Lily James (Elizabeth Layton), Stephen Dillane (visconte/viscount Halifax), Ronald Pickup (Neville Chamberlain), Ben Mendelsohn (re Giorgio VI/king George VI)
produttori/producers
Tim Bevan, Eric Fellner, Lisa Bruce, Anthony McCarten, Douglas Urbanski produzione/production
Working Title Films


**
contatti/contacts
Universal Pictures
Massimo Proietti
massimo.proietti@nbcuni.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Mi sono immaginato Darkest Hour come un film che potesse interessare il pubblico di tutto il mondo, non solo quello britannico. Abbiamo già visto film che parlano di leader politici. Qui, a livello tematico, ci siamo concentrati principalmente sul dubbio, sulla perdita della fiducia in se stessi. Ciò che lo rende appassionante è il fatto di metterci di fronte a una leggenda che si trova a dover superare difficoltà che tutti noi ci troviamo ad affrontare».