DIORAMA

di Demetrio Giacomelli
DIORAMA - DIORAMA

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2017

Durata: 86'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Il rospo, la cicogna e la rondine. L’incontro tra l’uomo e l’animale selvatico in città. Attraverso l’osservazione delle attività che avvicinano i protagonisti delle tre storie al mondo animale, si rivela una dimensione intima, qualcosa di non visibile immediatamente, ma da sempre presente nell’uomo; qualcosa che soltanto attraverso un’alterità può ritornare alla sua vera essenza. [mp]

Regia

Demetrio Giacomelli

Demetrio Giacomelli

Demetrio Giacomelli (Genova, 1986) si diploma in pittura all’Accademia ligustica di belle arti di Genova e si trasferisce poi a Milano, dove lavora come assistente di Paolo Caredda nei documentari Gli italiani e il fumetto (2015) e Andrea Pazienza - Fino all’estremo (2016), prodotti da Sky Arte. Nel 2014 fonda con Matteo Gatti e Matteo Signorelli Progetto Aves, gruppo di ricerca artistica sul rapporto tra cittadino e animale. Nel 2015 il video Km/18, realizzato da Progetto Aves, vince i Tent Academy Awards a Rotterdam. Nel 2016 e nel 2017 partecipa al Festival di Pesaro con Mal d’archivio e Il secondino innamorato. Sempre nel 2017 realizza anche il documentario Diorama, premiato al Torino Film Festival e all’Extra Doc Festival di Roma, e il film di fantascienza L’estinzione rende liberi, che vince il primo premio nella sezione Prospettive del Filmmaker Festival di Milano.

Filmografia:
Km/18 (cm, 2015), Mal d’archivio (cm, 2016), Il secondino innamorato (cm, 2017), L’estinzione rende liberi (cm, 2017), Diorama (doc, 2017), Drive-in (2018).

Cast and Credits

regia, montaggio/director, film editing
Demetrio Giacomelli
soggetto/story
Demetrio Giacomelli, Matteo Gatti, Matteo Signorelli
fotografia/cinematography
Massimo Foletti
produzione/production
Controra Film, Marechiaro
produttori/producers
Alessandra Grilli, Francesca Zanza, Demetrio Giacomelli

**
contatti/contacts
Controra Film Srl
info@controrafilm.it

Dichiarazione regista

«Diorama è costruito come un affresco, le scene si compenetrano l’una nell’altra alla stessa maniera dei protagonisti. Le voci degli uomini diventano quelle degli animali e i corpi di quest’ultimi quelli degli uomini. Ma non c’è metamorfosi né trasformazione. Sono sovraimpressioni, fantasmi, il tentativo utopico di delineare un’unica mente come matrice del vivente».

Sinossi Approfondisci

Il rospo, la cicogna e la rondine. L’incontro tra l’uomo e l’animale selvatico in città. Attraverso l’osservazione delle attività che avvicinano i protagonisti delle tre storie al mondo animale, si rivela una dimensione intima, qualcosa di non visibile immediatamente, ma da sempre presente nell’uomo; qualcosa che soltanto attraverso un’alterità può ritornare alla sua vera essenza. [mp]

Regia Tutto sui registi del film

Demetrio Giacomelli

Demetrio Giacomelli

Demetrio Giacomelli (Genova, 1986) si diploma in pittura all’Accademia ligustica di belle arti di Genova e si trasferisce poi a Milano, dove lavora come assistente di Paolo Caredda nei documentari Gli italiani e il fumetto (2015) e Andrea Pazienza - Fino all’estremo (2016), prodotti da Sky Arte. Nel 2014 fonda con Matteo Gatti e Matteo Signorelli Progetto Aves, gruppo di ricerca artistica sul rapporto tra cittadino e animale. Nel 2015 il video Km/18, realizzato da Progetto Aves, vince i Tent Academy Awards a Rotterdam. Nel 2016 e nel 2017 partecipa al Festival di Pesaro con Mal d’archivio e Il secondino innamorato. Sempre nel 2017 realizza anche il documentario Diorama, premiato al Torino Film Festival e all’Extra Doc Festival di Roma, e il film di fantascienza L’estinzione rende liberi, che vince il primo premio nella sezione Prospettive del Filmmaker Festival di Milano.

Filmografia:
Km/18 (cm, 2015), Mal d’archivio (cm, 2016), Il secondino innamorato (cm, 2017), L’estinzione rende liberi (cm, 2017), Diorama (doc, 2017), Drive-in (2018).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, montaggio/director, film editing
Demetrio Giacomelli
soggetto/story
Demetrio Giacomelli, Matteo Gatti, Matteo Signorelli
fotografia/cinematography
Massimo Foletti
produzione/production
Controra Film, Marechiaro
produttori/producers
Alessandra Grilli, Francesca Zanza, Demetrio Giacomelli

**
contatti/contacts
Controra Film Srl
info@controrafilm.it

Dichiarazione regista Approfondisci

«Diorama è costruito come un affresco, le scene si compenetrano l’una nell’altra alla stessa maniera dei protagonisti. Le voci degli uomini diventano quelle degli animali e i corpi di quest’ultimi quelli degli uomini. Ma non c’è metamorfosi né trasformazione. Sono sovraimpressioni, fantasmi, il tentativo utopico di delineare un’unica mente come matrice del vivente».