BALON

di Pasquale Scimeca
BALON

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2017

Durata: 94'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Amin e sua sorella Isoké vivono in un villaggio di povera gente, senza luce né acqua, nell’Africa subsahariana. Un giorno, una banda di predoni assalta il villaggio, bruciando la loro casa e uccidendo i genitori e i fratelli. Rimasti soli, i due bambini fuggono verso nord, finché non raggiungono il deserto, dove vengono soccorsi da una coppia di archeologi che li porta in Libia. Catturati da una milizia, dopo mesi di prigionia, di violenze e lavoro da schiavi, riescono a salire su un barcone che leva l’ancora verso l’ignoto… [mp]

Regia

Pasquale Scimeca

Pasquale  Scimeca

Pasquale Scimeca (Aliminusa, Palermo), dopo la maturità nella sua città, si trasferisce a Firenze, dove si laurea in lettere, e in seguito viaggia fra Europa e Africa. Negli anni Ottanta insegna letteratura nei licei, fino al 1992, quando lascia la scuola per dedicarsi al cinema. Ha diretto una ventina di lungometraggi, cortometraggi e documentari, tra cui Il giorno di San Sebastiano (1993), Placido Rizzotto (2000), premiato a Venezia con il premio Fedicv, Gli indesiderabili (2003), La passione di Giosuè l’ebreo (2005), vincitore del premio Unesco a Venezia, Rosso Malpelo (2007), Malavoglia (2010) e Biagio (2014).

Filmografia:
La donzelletta (1989), Un sogno perso (1992), Il giorno di San Sebastiano (1993), I briganti di Zabut (1998), Placido Rizzotto (2000), Gli indesiderabili (2003), La passione di Giosuè l’ebreo (2005), Rosso Malpelo (2007), Malavoglia (2010), Biagio (2014), Balon (2017).

Cast and Credits

interpreti e personaggi/cast and characters
David Koroma (Amin), Fatmata Kabia (Isokè), Vincenzo Albanese (Piero), Raffaella Esposito (Dora), Mohamed Djellouli (Walid), Ida Turay (Hamida), James Aruna (Jonny), Martha Kamara (Mata), Ida Turay (Hamida), Pu-Bundu Tarawallie (il nonno/grand-father), Mohamed Kanu (il padre/father), Rugiatu Fofanah (la madre/mother), Kalil Fofanah (il maestro/teacher), Saidù Fofanah (Saidù), Moses Fofanah (Moses) e gli abitanti del villaggio di/and the inhabitans of the village of Rochain Mende, Sierra Leone
produzione/production
Arbash
coproduzione/coproduction
Rai Cinema, Regione Sicilia Film Commission

**
contatti/contacts
Pasquale Scimeca, Linda Di Dio
arbash3@gmail.com

Dichiarazione regista

«Questo non è un film sull’emigrazione, ma un film sull’Africa. Per anni ho visto arrivare i barconi, ho parlato con i profughi che mi hanno raccontato le loro storie, ho ascoltato i dibattiti in tv e spesso ho pianto (di rabbia) di fronte alla miseria umana di chi vorrebbe cacciarli via come degli appestati. Per questo ho deciso di andare in Africa a cercare di capire quello che sta succedendo. E, come mi ha insegnato la vita, con umiltà e compassione, ho filmato quello che ho visto».

Sinossi Approfondisci

Amin e sua sorella Isoké vivono in un villaggio di povera gente, senza luce né acqua, nell’Africa subsahariana. Un giorno, una banda di predoni assalta il villaggio, bruciando la loro casa e uccidendo i genitori e i fratelli. Rimasti soli, i due bambini fuggono verso nord, finché non raggiungono il deserto, dove vengono soccorsi da una coppia di archeologi che li porta in Libia. Catturati da una milizia, dopo mesi di prigionia, di violenze e lavoro da schiavi, riescono a salire su un barcone che leva l’ancora verso l’ignoto… [mp]

Regia Tutto sui registi del film

Pasquale Scimeca

Pasquale  Scimeca

Pasquale Scimeca (Aliminusa, Palermo), dopo la maturità nella sua città, si trasferisce a Firenze, dove si laurea in lettere, e in seguito viaggia fra Europa e Africa. Negli anni Ottanta insegna letteratura nei licei, fino al 1992, quando lascia la scuola per dedicarsi al cinema. Ha diretto una ventina di lungometraggi, cortometraggi e documentari, tra cui Il giorno di San Sebastiano (1993), Placido Rizzotto (2000), premiato a Venezia con il premio Fedicv, Gli indesiderabili (2003), La passione di Giosuè l’ebreo (2005), vincitore del premio Unesco a Venezia, Rosso Malpelo (2007), Malavoglia (2010) e Biagio (2014).

Filmografia:
La donzelletta (1989), Un sogno perso (1992), Il giorno di San Sebastiano (1993), I briganti di Zabut (1998), Placido Rizzotto (2000), Gli indesiderabili (2003), La passione di Giosuè l’ebreo (2005), Rosso Malpelo (2007), Malavoglia (2010), Biagio (2014), Balon (2017).

Cast and Credits Scopri il cast del film

interpreti e personaggi/cast and characters
David Koroma (Amin), Fatmata Kabia (Isokè), Vincenzo Albanese (Piero), Raffaella Esposito (Dora), Mohamed Djellouli (Walid), Ida Turay (Hamida), James Aruna (Jonny), Martha Kamara (Mata), Ida Turay (Hamida), Pu-Bundu Tarawallie (il nonno/grand-father), Mohamed Kanu (il padre/father), Rugiatu Fofanah (la madre/mother), Kalil Fofanah (il maestro/teacher), Saidù Fofanah (Saidù), Moses Fofanah (Moses) e gli abitanti del villaggio di/and the inhabitans of the village of Rochain Mende, Sierra Leone
produzione/production
Arbash
coproduzione/coproduction
Rai Cinema, Regione Sicilia Film Commission

**
contatti/contacts
Pasquale Scimeca, Linda Di Dio
arbash3@gmail.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Questo non è un film sull’emigrazione, ma un film sull’Africa. Per anni ho visto arrivare i barconi, ho parlato con i profughi che mi hanno raccontato le loro storie, ho ascoltato i dibattiti in tv e spesso ho pianto (di rabbia) di fronte alla miseria umana di chi vorrebbe cacciarli via come degli appestati. Per questo ho deciso di andare in Africa a cercare di capire quello che sta succedendo. E, come mi ha insegnato la vita, con umiltà e compassione, ho filmato quello che ho visto».