DARK RIVER

di Clio Barnard
DARK RIVER

Informazioni

Nazione: UK

Anno: 2017

Durata: 89'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Dopo quindici anni di assenza, in seguito alla morte del padre Alice torna nello Yorkshire, dove è cresciuta. Qui trova il fratello maggiore Joe, che le appare trasformato dopo anni di fatica e sacrifici per mandare avanti l’azienda familiare e prendersi cura del genitore malato. Sconcertato dal ritorno della sorella, Joe non riesce a instaurare alcun rapporto con lei, la quale, dal canto suo, sente il peso dei dolorosi ricordi d’infanzia. [rm]

Regia

Clio Barnard

Clio Barnard

Clio Barnard (Regno Unito) è un’artista da anni impegnata nel lavoro sull’audiovisivo. Le sue opere hanno partecipato a numerosi festival internazionali, sono state esposte in gallerie come la Tate Modern e la Tate Britain di Londra o il MoMA di New York, sono state trasmesse dai canali inglesi più importanti, come Channel 4. Nel 2005 ha vinto il premio della fondazione inglese Paul Hamlyn destinato agli artisti emergenti. The Arbor (2010), suo primo lungometraggio, è stato presentato al Torino Film Festival nella sezione Onde. Ha poi diretto The Selfish Giant (2013), presentato nella Quinzaine des réalisateurs a Cannes e vincitore del Label Europa Cinemas Award.

Filmografia:
Dirt and Science (cm, 1988), Lambeth Mash (cm, doc., 2000), Random Acts of Intimacy (cm, 2002), Flood (cm, 2003), Dark Glass (cm, 2006), The Arbor (doc., 2010), The Selfish Giant (2013), Dark River (2017).

Cast and Credits

regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Clio Barnard
fotografia/cinematography
Adriano Goldman
montaggio/film editing
Nick Fenton, Luke Dunkley
scenografia/production design
Helen Scott
costumi/costume design
Matthew Price
musica/music
Harry Escott
suono/sound
Tim Barker
interpreti e personaggi/cast and characters
Ruth Wilson (Alice Bell), Mark Staley (Joe Bell), Esme Creed-Miles (la giovane/young Alice), Aiden McCullough (il giovane/young Joe)
produttore/producer
Tracy O’Riordan
produzione/production
Moonspun Films, Left Bank Pictures


**
contatti/contacts
Protagonist Pictures
David Bartholomew
david@protagonistpictures.com
www.protagonistpictures.com

Dichiarazione regista

«Man mano che anche le comunità rurali subiscono un crescente processo di gentrification, le famiglie che hanno lavorato la terra generazione dopo generazione sono obbligate ad andarsene. Paghiamo a caro prezzo le fantasie bucoliche legate all’idea di Inghilterra rurale causate da un approccio romantico a precise estetiche e paesaggi; con la conseguente illusione che non vi sia alcun collegamento tra vita di campagna e industrializzazione. Si tratta di fantasie pericolose per diverse ragioni, non di meno perché fanno perdere di vista la realtà, la bellezza e la durezza della terra, invece che farla apprezzare».

Sinossi Approfondisci

Dopo quindici anni di assenza, in seguito alla morte del padre Alice torna nello Yorkshire, dove è cresciuta. Qui trova il fratello maggiore Joe, che le appare trasformato dopo anni di fatica e sacrifici per mandare avanti l’azienda familiare e prendersi cura del genitore malato. Sconcertato dal ritorno della sorella, Joe non riesce a instaurare alcun rapporto con lei, la quale, dal canto suo, sente il peso dei dolorosi ricordi d’infanzia. [rm]

Regia Tutto sui registi del film

Clio Barnard

Clio Barnard

Clio Barnard (Regno Unito) è un’artista da anni impegnata nel lavoro sull’audiovisivo. Le sue opere hanno partecipato a numerosi festival internazionali, sono state esposte in gallerie come la Tate Modern e la Tate Britain di Londra o il MoMA di New York, sono state trasmesse dai canali inglesi più importanti, come Channel 4. Nel 2005 ha vinto il premio della fondazione inglese Paul Hamlyn destinato agli artisti emergenti. The Arbor (2010), suo primo lungometraggio, è stato presentato al Torino Film Festival nella sezione Onde. Ha poi diretto The Selfish Giant (2013), presentato nella Quinzaine des réalisateurs a Cannes e vincitore del Label Europa Cinemas Award.

Filmografia:
Dirt and Science (cm, 1988), Lambeth Mash (cm, doc., 2000), Random Acts of Intimacy (cm, 2002), Flood (cm, 2003), Dark Glass (cm, 2006), The Arbor (doc., 2010), The Selfish Giant (2013), Dark River (2017).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Clio Barnard
fotografia/cinematography
Adriano Goldman
montaggio/film editing
Nick Fenton, Luke Dunkley
scenografia/production design
Helen Scott
costumi/costume design
Matthew Price
musica/music
Harry Escott
suono/sound
Tim Barker
interpreti e personaggi/cast and characters
Ruth Wilson (Alice Bell), Mark Staley (Joe Bell), Esme Creed-Miles (la giovane/young Alice), Aiden McCullough (il giovane/young Joe)
produttore/producer
Tracy O’Riordan
produzione/production
Moonspun Films, Left Bank Pictures


**
contatti/contacts
Protagonist Pictures
David Bartholomew
david@protagonistpictures.com
www.protagonistpictures.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Man mano che anche le comunità rurali subiscono un crescente processo di gentrification, le famiglie che hanno lavorato la terra generazione dopo generazione sono obbligate ad andarsene. Paghiamo a caro prezzo le fantasie bucoliche legate all’idea di Inghilterra rurale causate da un approccio romantico a precise estetiche e paesaggi; con la conseguente illusione che non vi sia alcun collegamento tra vita di campagna e industrializzazione. Si tratta di fantasie pericolose per diverse ragioni, non di meno perché fanno perdere di vista la realtà, la bellezza e la durezza della terra, invece che farla apprezzare».