78 - VAI PIANO MA VINCI

di Alice Filippi
78 - THE GETAWAY - 78 - VAI PIANO MA VINCI

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2017

Durata: 52'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Pier Felice Filippi aveva ventitré anni quando, nel 1978, fu rapito dalla ’ndrangheta. Dopo settantotto giorni di prigionia riuscì a liberarsi, a fuggire e a far arrestare i suoi rapitori. Dopo quasi quarant’anni sua figlia Alice ha deciso di raccontarne la storia. [mp]

Regia

Alice Filippi

Alice Filippi

Alice Filippi (Mondovì, Cuneo, 1982) si è diplomata alla New York Film Academy in regia. A partire dal 2005 ha lavorato con Carlo Verdone come aiuto regista in Il mio miglior nemico (2006), Grande, grosso e Verdone (2008), Posti in piedi in Paradiso (2012), Cenerentola - Una favola in diretta (2013), Sotto una buona stella (2014). Ha collaborato inoltre con Giuliano Montaldo, Mario Martone, Giovanni Veronesi, Davide Marengo, Alex Infascelli. In ambito internazionale ha lavorato come aiuto per The 15:17 to Paris di Clint Eastwood, di imminente uscita, per Inferno (2016) di Ron Howard, Spectre (2015) di Sam Mendes, Mangia prega ama (2010) di Ryan Murphy, e per la serie tv I Borgia. Autrice e regista degli spot Fai come me! sulla sicurezza stradale, ha diretto il cortometraggio My Green Fashion Dream, pubblicato nella sezione Talents di Vogue.it

Filmografia:
My Green Fashion Dream (cm, 2013), ’78 - Vai piano ma vinci (mm, 2017).

Cast and Credits

regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Alice Filippi
fotografia/cinematography
Timoty Aliprandi
montaggio/film editing
Emanuele Brescini
scenografia/production design
Luisa Iemma
costumi/costume design
Veriana Bonelli
musica/music
Marco Cascone
suono/sound
Giovanni Corona
interpreti e personaggi/cast and characters
Daniele Ronco (Pier Felice), Gianmarco Aragno (Giors), Juan Carlos Cid Esposito (il rapitore/kidnapper)
produttore/producer
Roberta Trovato
produzione/production
Mowe

**
contatti/contacts
Mowe Film
Roberta Trovato
roberta.trovato@mowefilm.com

Dichiarazione regista

«Come spesso accade, siamo sempre gli ultimi a scoprire le storie a noi più vicine. Così è stato per me. Avevo appena preso la patente e ogni volta che tornavo a casa la sera, mio nonno mi scortava seguendomi con la sua macchina fino a quando non si fosse assicurato che avessi chiuso la porta di casa. Non capivo il perché. Poi ho saputo, e ho capito. Mio padre era stato rapito, era una vittima della ’ndrangheta; aveva sofferto ma da solo era fuggito e tornato a casa da noi. Tutto cambia. Una storia di dolore e sofferenza si trasforma immediatamente in una storia di coraggio e speranza. Da quel momento mi sono posta come obiettivo quello di ricostruire quei settantotto giorni. Ho raccolto le testimonianze di chi li ha vissuti in prima persona, ho ricostruito il puzzle di una storia che doveva essere raccontata».

Sinossi Approfondisci

Pier Felice Filippi aveva ventitré anni quando, nel 1978, fu rapito dalla ’ndrangheta. Dopo settantotto giorni di prigionia riuscì a liberarsi, a fuggire e a far arrestare i suoi rapitori. Dopo quasi quarant’anni sua figlia Alice ha deciso di raccontarne la storia. [mp]

Regia Tutto sui registi del film

Alice Filippi

Alice Filippi

Alice Filippi (Mondovì, Cuneo, 1982) si è diplomata alla New York Film Academy in regia. A partire dal 2005 ha lavorato con Carlo Verdone come aiuto regista in Il mio miglior nemico (2006), Grande, grosso e Verdone (2008), Posti in piedi in Paradiso (2012), Cenerentola - Una favola in diretta (2013), Sotto una buona stella (2014). Ha collaborato inoltre con Giuliano Montaldo, Mario Martone, Giovanni Veronesi, Davide Marengo, Alex Infascelli. In ambito internazionale ha lavorato come aiuto per The 15:17 to Paris di Clint Eastwood, di imminente uscita, per Inferno (2016) di Ron Howard, Spectre (2015) di Sam Mendes, Mangia prega ama (2010) di Ryan Murphy, e per la serie tv I Borgia. Autrice e regista degli spot Fai come me! sulla sicurezza stradale, ha diretto il cortometraggio My Green Fashion Dream, pubblicato nella sezione Talents di Vogue.it

Filmografia:
My Green Fashion Dream (cm, 2013), ’78 - Vai piano ma vinci (mm, 2017).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, sceneggiatura/director, story, screenplay
Alice Filippi
fotografia/cinematography
Timoty Aliprandi
montaggio/film editing
Emanuele Brescini
scenografia/production design
Luisa Iemma
costumi/costume design
Veriana Bonelli
musica/music
Marco Cascone
suono/sound
Giovanni Corona
interpreti e personaggi/cast and characters
Daniele Ronco (Pier Felice), Gianmarco Aragno (Giors), Juan Carlos Cid Esposito (il rapitore/kidnapper)
produttore/producer
Roberta Trovato
produzione/production
Mowe

**
contatti/contacts
Mowe Film
Roberta Trovato
roberta.trovato@mowefilm.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Come spesso accade, siamo sempre gli ultimi a scoprire le storie a noi più vicine. Così è stato per me. Avevo appena preso la patente e ogni volta che tornavo a casa la sera, mio nonno mi scortava seguendomi con la sua macchina fino a quando non si fosse assicurato che avessi chiuso la porta di casa. Non capivo il perché. Poi ho saputo, e ho capito. Mio padre era stato rapito, era una vittima della ’ndrangheta; aveva sofferto ma da solo era fuggito e tornato a casa da noi. Tutto cambia. Una storia di dolore e sofferenza si trasforma immediatamente in una storia di coraggio e speranza. Da quel momento mi sono posta come obiettivo quello di ricostruire quei settantotto giorni. Ho raccolto le testimonianze di chi li ha vissuti in prima persona, ho ricostruito il puzzle di una storia che doveva essere raccontata».