165708

di Josephine Massarella
165708 - 165708

Informazioni

Nazione: Canada, Italia

Anno: 2017

Durata: 7'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Girato interamente in pellicola 16mm bianco e nera e riprendendo un solo fotogramma alla volta, 165708 utilizza tecniche in-camera e manipolazioni chimiche di pellicole trattate per produrre uno studio eidetico sull’elasticità temporale. Le tecniche comprendono lo sfarfallio, lo scorrimento temporale, il light painting, lo stop motion, la tinteggiatura e il toning. Combinati a cicli alternati di fotogrammi esposti, questi metodi danno al lavoro un magnetismo ritmico, che si può notare sia nel passo sia nell’estetica delle immagini. [cg]

Regia

Josephine Massarella

Josephine Massarella

Josephine Massarella (Canada) è una regista indipendente che vive ad Hamilton, in Canada. I suoi cortometraggi sono stati proiettati in tutto il mondo, ottenendo numerosi riconoscimenti. Nei suoi film Josephine utilizza principalmente la pellicola 16mm. Ha conseguito la laurea magistrale in studi culturali all’Università di Athabasca, un diploma di perfezionamento in advanced film and television presso lo Sheridan College e una laurea in cinema presso l’Università della Columbia Britannica. 

Filmografia:
One Woman Waiting (cm, 1984), No5 Reversal (cm, 1989), Interference (cm, 1990), Green Dream (cm, 1994), Night Stream (cm, 1996), Light Study (cm, 2013), No End (cm, 2015), 165708 (cm, 2017).

Cast and Credits

regia, sceneggiatura, fotografia/director, screenplay, cinematography
Josephine Massarella
montaggio/film editing
Boyd Bonitzke, Josephine Massarella
musica/music
Graham Stewart
interprete/cast
Jasmine June Dong

**
contatti/contacts
1lightstudy@gmail.com

Dichiarazione regista

«La scoperta delle possibilità di texture, tonalità e contrasto all’interno di questo processo è stata stimolante ed emozionante. Non avrei mai potuto prevedere del tutto il risultato, dal momento che è complementare alla produzione. Durante la lavorazione, la ripresa di un fotogramma alla volta richiedeva molta pazienza e disciplina, qualità rivelatesi preziose anche in camera oscura. Mi è piaciuto molto tutto il processo e attendo con ansia di continuare a esplorare queste tecniche con il mio prossimo film».

Sinossi Approfondisci

Girato interamente in pellicola 16mm bianco e nera e riprendendo un solo fotogramma alla volta, 165708 utilizza tecniche in-camera e manipolazioni chimiche di pellicole trattate per produrre uno studio eidetico sull’elasticità temporale. Le tecniche comprendono lo sfarfallio, lo scorrimento temporale, il light painting, lo stop motion, la tinteggiatura e il toning. Combinati a cicli alternati di fotogrammi esposti, questi metodi danno al lavoro un magnetismo ritmico, che si può notare sia nel passo sia nell’estetica delle immagini. [cg]

Regia Tutto sui registi del film

Josephine Massarella

Josephine Massarella

Josephine Massarella (Canada) è una regista indipendente che vive ad Hamilton, in Canada. I suoi cortometraggi sono stati proiettati in tutto il mondo, ottenendo numerosi riconoscimenti. Nei suoi film Josephine utilizza principalmente la pellicola 16mm. Ha conseguito la laurea magistrale in studi culturali all’Università di Athabasca, un diploma di perfezionamento in advanced film and television presso lo Sheridan College e una laurea in cinema presso l’Università della Columbia Britannica. 

Filmografia:
One Woman Waiting (cm, 1984), No5 Reversal (cm, 1989), Interference (cm, 1990), Green Dream (cm, 1994), Night Stream (cm, 1996), Light Study (cm, 2013), No End (cm, 2015), 165708 (cm, 2017).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, sceneggiatura, fotografia/director, screenplay, cinematography
Josephine Massarella
montaggio/film editing
Boyd Bonitzke, Josephine Massarella
musica/music
Graham Stewart
interprete/cast
Jasmine June Dong

**
contatti/contacts
1lightstudy@gmail.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«La scoperta delle possibilità di texture, tonalità e contrasto all’interno di questo processo è stata stimolante ed emozionante. Non avrei mai potuto prevedere del tutto il risultato, dal momento che è complementare alla produzione. Durante la lavorazione, la ripresa di un fotogramma alla volta richiedeva molta pazienza e disciplina, qualità rivelatesi preziose anche in camera oscura. Mi è piaciuto molto tutto il processo e attendo con ansia di continuare a esplorare queste tecniche con il mio prossimo film».