BLUE SCREEN

di Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo
BLUE SCREEN - BLUE SCREEN

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2017

Durata: 17'

35° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Un documentario originale del cineasta androide Mk3 rinvenuto in una vecchia vhs. Il diario intimo di una rimozione collettiva che racconta, attraverso la voce e le memorie dell’autore, la ribellione dei droidi di servizio di terza generazione contro l’egemonia del genere umano. [rm]

Regia

Riccardo Bolo

Riccardo Bolo

Riccardo Bolo (Roma, 1985), dopo aver lasciato per due volte l’università, si è iscritto alla Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté per studiare regia cinematografica e si è diplomato nel 2013 con il cortometraggio Tanabata, premiato in diversi festival. Nel tempo libero lavora come educatore in una scuola media, nella periferia romana. 

Filmografia:
Riccardo Bolo:
Tanabata (cm, 2013).

Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo:
Blue Screen (cm, 2017).

Alessandro Arfuso

Alessandro Arfuso

Alessandro Arfuso (Roma, 1991) ha frequentato il corso di sceneggiatura presso la Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté. Nel 2016 si è laureato in discipline etnoantropologiche con una tesi sull’educazione indigena nel pueblo di San Mateo del Mar, in Messico, e nello stesso anno ha frequentato un corso breve di documentario alla New York Film Academy.

Filmografia:
Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo:
Blue Screen (cm, 2017).

Cast and Credits

regia, soggetto, sceneggiatura/directors, story, screenplay
Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo
fotografia/cinematography
Vanni Mastrantonio
montaggio/editing
Francesco Tasselli
scenografia/production design
Sabina Angeloni
costumi/costume design
Sara Cavagnini
musica/music
Pierluigi Orlando
suono/sound
Simone Altana, Andrea Giannetta, Marco Saitta
interpreti e personaggi/cast and characters
Gabriele Falsetta (Mk3), Alessandro Vantini (il presidente della conferenza eurasiatica/Eurasian conference’s president), Angela Tomassone (signorina/Miss Nuvola)

**
contatti/contacts
Riccardo Bolo
riccardo.bolo@gmail.com
www.facebook.com/bluescreenMk3

Dichiarazione regista

«Nel solco tracciato da Marker ed Herzog, autori a cui questo film deve tutto, abbiamo cercato di occupare il paradosso generato dalla riscrittura dei filmati d’archivio. Paradosso per il quale nella sequenza iniziale Brežnev può di colpo diventare il presidente di una fantomatica federazione eurasiatica, senza smettere di essere Brežnev, o il suo discorso sul piano quinquennale diventare l’annuncio di un aggiornamento di sistema imposto agli androidi di servizio, come carri armati sulla Primavera di Praga, mettendo continuamente in discussione il confine tra realtà e finzione, tra fiction e documentario, e facendo collidere senza pudore immagini e immaginari».

Sinossi Approfondisci

Un documentario originale del cineasta androide Mk3 rinvenuto in una vecchia vhs. Il diario intimo di una rimozione collettiva che racconta, attraverso la voce e le memorie dell’autore, la ribellione dei droidi di servizio di terza generazione contro l’egemonia del genere umano. [rm]

Regia Tutto sui registi del film

Riccardo Bolo

Riccardo Bolo

Riccardo Bolo (Roma, 1985), dopo aver lasciato per due volte l’università, si è iscritto alla Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté per studiare regia cinematografica e si è diplomato nel 2013 con il cortometraggio Tanabata, premiato in diversi festival. Nel tempo libero lavora come educatore in una scuola media, nella periferia romana. 

Filmografia:
Riccardo Bolo:
Tanabata (cm, 2013).

Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo:
Blue Screen (cm, 2017).

Alessandro Arfuso

Alessandro Arfuso

Alessandro Arfuso (Roma, 1991) ha frequentato il corso di sceneggiatura presso la Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté. Nel 2016 si è laureato in discipline etnoantropologiche con una tesi sull’educazione indigena nel pueblo di San Mateo del Mar, in Messico, e nello stesso anno ha frequentato un corso breve di documentario alla New York Film Academy.

Filmografia:
Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo:
Blue Screen (cm, 2017).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, sceneggiatura/directors, story, screenplay
Alessandro Arfuso, Riccardo Bolo
fotografia/cinematography
Vanni Mastrantonio
montaggio/editing
Francesco Tasselli
scenografia/production design
Sabina Angeloni
costumi/costume design
Sara Cavagnini
musica/music
Pierluigi Orlando
suono/sound
Simone Altana, Andrea Giannetta, Marco Saitta
interpreti e personaggi/cast and characters
Gabriele Falsetta (Mk3), Alessandro Vantini (il presidente della conferenza eurasiatica/Eurasian conference’s president), Angela Tomassone (signorina/Miss Nuvola)

**
contatti/contacts
Riccardo Bolo
riccardo.bolo@gmail.com
www.facebook.com/bluescreenMk3

Dichiarazione regista Approfondisci

«Nel solco tracciato da Marker ed Herzog, autori a cui questo film deve tutto, abbiamo cercato di occupare il paradosso generato dalla riscrittura dei filmati d’archivio. Paradosso per il quale nella sequenza iniziale Brežnev può di colpo diventare il presidente di una fantomatica federazione eurasiatica, senza smettere di essere Brežnev, o il suo discorso sul piano quinquennale diventare l’annuncio di un aggiornamento di sistema imposto agli androidi di servizio, come carri armati sulla Primavera di Praga, mettendo continuamente in discussione il confine tra realtà e finzione, tra fiction e documentario, e facendo collidere senza pudore immagini e immaginari».