FREE STATE OF JONES

di Gary Ross
FREE STATE OF JONES

Informazioni

Nazione: USA

Anno: 2016

Durata: 139'

34° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Al culmine della Guerra civile, il contadino del Mississippi Newt Knight guida una rivolta contro la Confederazione, «la guerra dell’uomo ricco combattuta dall’uomo povero», come sarebbe poi passata alla storia. Insieme a un’improbabile banda di contadini e schiavi fuggiaschi, Knight conduce la battaglia tra le paludi del Mississippi e, nonostante l’inferiorità numerica e tecnica, porta la Contea di Jones a separarsi dagli Stati della Confederazione. 

Regia

Gary Ross

Gary Ross

Gary Ross (Los Angeles, California, Usa) inizia a lavorare nel mondo del cinema come sceneggiatore, ottenendo una candidatura agli Oscar per Big (1988), scritto in collaborazione con Anne Spielberg, e poi per Dave - Presidente per un giorno (1993), grazie al quale ottiene anche il premio Paul Selvin del Writers Guild of America. Nel 1998 debutta nella regia con la commedia Pleasantville, grande successo di pubblico e di critica, e nel 2003 scrive e dirige Seabiscuit - Un mito senza tempo, che ottiene sette candidature all’Oscar, comprese quelle per miglior film e migliore sceneggiatura. Nel 2012 scrive e dirige il campione d’incassi Hunger Games, che dà inizio alla serie di film basati sulla trilogia distopica della scrittrice Suzanne Collins. 

Filmografia:
Pleasantville (id., 1998), Seabiscuit (Seabiscuit - Un mito senza tempo, 2003), The Hunger Games (Hunger Games, 2012), Free State of Jones (id., 2016).

Cast and Credits

regia, sceneggiatura/director, screenplay
Gary Ross
soggetto/story
Leonard Hartman
fotografia/cinematography
Benoît Delhomme
montaggio/film editing
Juliette Welfling, Pamela Martin
scenografia/production design
Philip Messina
costumi/costume design
Louise Frogley
musica/music
Nicholas Britell
interpreti e personaggi/cast and characters
Matthew McConaughey (Newton Knight), Gugu Mbatha-Raw (Rachel Knight), Mahershala Ali (Moses Washington), Keri Russell (Serena Knight), Brian Lee Franklin (Davis Knight), Donald Watkins (Wilson), Christopher Berry (Jasper Collins), Sean Bridgers (Will Sumrall)
produttori/producers
Jon Kilik, Scott Stuber
produzione/production
Larger Than Life Productions, Route One Films, Vendian Entertainment

distribuzione/distribution
01 Distribution


contatti/contacts
01 Distribution
www.01distribution.it

Dichiarazione regista

«C’è un motivo per cui sono stati scritti più libri sulla Guerra civile che su qualsiasi altro periodo della storia americana. E c’è un motivo per cui Abraham Lincoln ha avuto più biografie di qualsiasi altro personaggio della storia, a parte Gesù. Quel periodo è una cesura profonda nella storia della coscienza americana. È una ferita nella nostra storia dai danni incalcolabili. Morirono seicentomila persone. Ci sono volute varie generazioni e più di un secolo perché si potesse trovare un senso a tutto questo. Newt Knight restituisce l’essenza della Guerra civile, che è stata fondamentalmente uno scontro sul piano morale».

Sinossi Approfondisci

Al culmine della Guerra civile, il contadino del Mississippi Newt Knight guida una rivolta contro la Confederazione, «la guerra dell’uomo ricco combattuta dall’uomo povero», come sarebbe poi passata alla storia. Insieme a un’improbabile banda di contadini e schiavi fuggiaschi, Knight conduce la battaglia tra le paludi del Mississippi e, nonostante l’inferiorità numerica e tecnica, porta la Contea di Jones a separarsi dagli Stati della Confederazione. 

Regia Tutto sui registi del film

Gary Ross

Gary Ross

Gary Ross (Los Angeles, California, Usa) inizia a lavorare nel mondo del cinema come sceneggiatore, ottenendo una candidatura agli Oscar per Big (1988), scritto in collaborazione con Anne Spielberg, e poi per Dave - Presidente per un giorno (1993), grazie al quale ottiene anche il premio Paul Selvin del Writers Guild of America. Nel 1998 debutta nella regia con la commedia Pleasantville, grande successo di pubblico e di critica, e nel 2003 scrive e dirige Seabiscuit - Un mito senza tempo, che ottiene sette candidature all’Oscar, comprese quelle per miglior film e migliore sceneggiatura. Nel 2012 scrive e dirige il campione d’incassi Hunger Games, che dà inizio alla serie di film basati sulla trilogia distopica della scrittrice Suzanne Collins. 

Filmografia:
Pleasantville (id., 1998), Seabiscuit (Seabiscuit - Un mito senza tempo, 2003), The Hunger Games (Hunger Games, 2012), Free State of Jones (id., 2016).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, sceneggiatura/director, screenplay
Gary Ross
soggetto/story
Leonard Hartman
fotografia/cinematography
Benoît Delhomme
montaggio/film editing
Juliette Welfling, Pamela Martin
scenografia/production design
Philip Messina
costumi/costume design
Louise Frogley
musica/music
Nicholas Britell
interpreti e personaggi/cast and characters
Matthew McConaughey (Newton Knight), Gugu Mbatha-Raw (Rachel Knight), Mahershala Ali (Moses Washington), Keri Russell (Serena Knight), Brian Lee Franklin (Davis Knight), Donald Watkins (Wilson), Christopher Berry (Jasper Collins), Sean Bridgers (Will Sumrall)
produttori/producers
Jon Kilik, Scott Stuber
produzione/production
Larger Than Life Productions, Route One Films, Vendian Entertainment

distribuzione/distribution
01 Distribution


contatti/contacts
01 Distribution
www.01distribution.it

Dichiarazione regista Approfondisci

«C’è un motivo per cui sono stati scritti più libri sulla Guerra civile che su qualsiasi altro periodo della storia americana. E c’è un motivo per cui Abraham Lincoln ha avuto più biografie di qualsiasi altro personaggio della storia, a parte Gesù. Quel periodo è una cesura profonda nella storia della coscienza americana. È una ferita nella nostra storia dai danni incalcolabili. Morirono seicentomila persone. Ci sono volute varie generazioni e più di un secolo perché si potesse trovare un senso a tutto questo. Newt Knight restituisce l’essenza della Guerra civile, che è stata fondamentalmente uno scontro sul piano morale».