THE HUNCHBACK

di Gabriel Abrantes, Ben Rivers
THE HUNCHBACK

Informazioni

Nazione: Francia, Portogallo

Anno: 2016

Durata: 29'

34° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

In una società distopica e dall’aspetto futuribile, in cui tutto è retto dalle tecnologie più avanzate, a governare il mondo è Dalaya.com, un colosso multinazionale della finanza. Tutto è sottoposto a controllo e i dipendenti, per rilassarsi, sono costretti ad assistere a messe in scena a tema medievale che l’azienda stessa allestisce. Come Il piccolo gobbo delle Mille e una notte, riletto però in chiave psichedelica e fantascientifica. [cg]

Regia

Ben Rivers

Ben Rivers

Ben Rivers ha studiato belle arti presso la Falmouth School of Art, interessandosi di scultura, fotografia e produzione cinematografica, con un occhio di riguardo al documentario e alle sue contaminazioni con la finzione. Nel 1996 è stato tra i fondatori della Brighton Cinemateque. Ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra cui, nel 2011, il premio Fipresci alla Mostra di Venezia per il suo primo lungometraggio, Two Years at Sea, e nel 2013 il premio per il miglior documentario al Torino Film Festival per A Spell to Ward Off the Darkness, diretto con Ben Russell. È tornato a Torino nel 2016 con il cortometraggio A Distant Episode. 

Filmografia:
This Is My Land (cm, 2006), The Coming Race (cm, 2006), Ah, Liberty! (cm, 2008), I Know Where I’m Going (cm, 2009), Slow Action (cm, 2010), Two Years at Sea (2011), Phantoms of a Libertine (cm, 2012), A Spell to Ward Off the Darkness (coregia/codirector Ben Russell, 2013), Things (cm, doc., 2014), The Sky Trembles and the Earth Is Afraid and the Two Eyes Are Not Brothers (2015), A Distant Episode (cm, 2015).


Gabriel Abrantes, Ben Rivers:
The Hunchback (cm, 2016).

Gabriel Abrantes

Gabriel   Abrantes

Gabriel Abrantes (Usa, 1984) ha scritto e diretto una quindicina di corti e mediometraggi, tra cui A History of Mutual Respect (2010), con cui ha vinto il Golden Pardino a Locarno, Palácios de pena (2011), selezionato a Orizzonti a Venezia, e Toprobana (2013), Prix Uip Berlin alla Berlinale. Nel 2015 ha partecipato al Torino Film Festival con il lungometraggio corale Aqui, em Lisboa.

Filmografia:
Gabriel Abrantes, Ben Rivers:
The Hunchback (cm, 2016).

Cast and Credits

regia, soggetto, sceneggiatura/directors, story, screenplay
Gabriel Abrantes, Ben Rivers
fotografia/cinematography
Jorge Quintela
montaggio/film editing
Margarida Lucas
musica/music
Johannes Brahms, Edvard Grieg
suono/sound
Pedro Melo, Carlos Abreu
interpreti/cast
Carloto Cotta, Gustavo Sumpta, Anton Skrzypiciel, Norman MacCallum, Mariana Mourato, Randolph Albright, Celia Williams, Elizabeth Bochman, Pedro Alfacinha, Jonathan Weightman, Maya Booth
produzione/production
A Mutual Respect Productions
coproduzione/coproduction
Les Films du Bélier


contatti/contacts
IndieLisboa
Rui Mendes
portugalfilm@indielisboa.com
www.indielisboa.com

Sinossi Approfondisci

In una società distopica e dall’aspetto futuribile, in cui tutto è retto dalle tecnologie più avanzate, a governare il mondo è Dalaya.com, un colosso multinazionale della finanza. Tutto è sottoposto a controllo e i dipendenti, per rilassarsi, sono costretti ad assistere a messe in scena a tema medievale che l’azienda stessa allestisce. Come Il piccolo gobbo delle Mille e una notte, riletto però in chiave psichedelica e fantascientifica. [cg]

Regia Tutto sui registi del film

Ben Rivers

Ben Rivers

Ben Rivers ha studiato belle arti presso la Falmouth School of Art, interessandosi di scultura, fotografia e produzione cinematografica, con un occhio di riguardo al documentario e alle sue contaminazioni con la finzione. Nel 1996 è stato tra i fondatori della Brighton Cinemateque. Ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra cui, nel 2011, il premio Fipresci alla Mostra di Venezia per il suo primo lungometraggio, Two Years at Sea, e nel 2013 il premio per il miglior documentario al Torino Film Festival per A Spell to Ward Off the Darkness, diretto con Ben Russell. È tornato a Torino nel 2016 con il cortometraggio A Distant Episode. 

Filmografia:
This Is My Land (cm, 2006), The Coming Race (cm, 2006), Ah, Liberty! (cm, 2008), I Know Where I’m Going (cm, 2009), Slow Action (cm, 2010), Two Years at Sea (2011), Phantoms of a Libertine (cm, 2012), A Spell to Ward Off the Darkness (coregia/codirector Ben Russell, 2013), Things (cm, doc., 2014), The Sky Trembles and the Earth Is Afraid and the Two Eyes Are Not Brothers (2015), A Distant Episode (cm, 2015).


Gabriel Abrantes, Ben Rivers:
The Hunchback (cm, 2016).

Gabriel Abrantes

Gabriel   Abrantes

Gabriel Abrantes (Usa, 1984) ha scritto e diretto una quindicina di corti e mediometraggi, tra cui A History of Mutual Respect (2010), con cui ha vinto il Golden Pardino a Locarno, Palácios de pena (2011), selezionato a Orizzonti a Venezia, e Toprobana (2013), Prix Uip Berlin alla Berlinale. Nel 2015 ha partecipato al Torino Film Festival con il lungometraggio corale Aqui, em Lisboa.

Filmografia:
Gabriel Abrantes, Ben Rivers:
The Hunchback (cm, 2016).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, sceneggiatura/directors, story, screenplay
Gabriel Abrantes, Ben Rivers
fotografia/cinematography
Jorge Quintela
montaggio/film editing
Margarida Lucas
musica/music
Johannes Brahms, Edvard Grieg
suono/sound
Pedro Melo, Carlos Abreu
interpreti/cast
Carloto Cotta, Gustavo Sumpta, Anton Skrzypiciel, Norman MacCallum, Mariana Mourato, Randolph Albright, Celia Williams, Elizabeth Bochman, Pedro Alfacinha, Jonathan Weightman, Maya Booth
produzione/production
A Mutual Respect Productions
coproduzione/coproduction
Les Films du Bélier


contatti/contacts
IndieLisboa
Rui Mendes
portugalfilm@indielisboa.com
www.indielisboa.com