LA MÉCANIQUE DE L'OMBRE

di Thomas Kruithof
THE EAVESDROPPER

Informazioni

Nazione: Francia, Belgio

Anno: 2016

Durata: 93'

34° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Un contabile ex alcolista di mezza età, da tempo in cerca di un impiego, accetta di lavorare per una misteriosa organizzazione che gli chiede di trascrivere delle intercettazioni telefoniche: rimarrà invischiato in un pericoloso intrigo politico che vede coinvolti i servizi segreti francesi. [cg]

Regia

Thomas Kruithof

Thomas  Kruithof

Thomas Kruithof (1976) vive e lavora a Parigi. Nel 2013 ha diretto il cortometraggio Retention, selezionato in oltre quaranta festival e vincitore di sette premi (tra cui il Prix coup de cœur du public Unifrance, il gran premio della giuria e il premio del pubblico al Festival di Pontault-Combaut e il premio del pubblico Peace & Love Film Festival di Örebro, in Svezia), oltre che preselezionato per il premio César 2014 nella categoria miglior cortometraggio dell’anno. La mécanique de l’ombre, che in Francia uscirà nelle sale a inizio 2017, è il suo primo lungometraggio.

Filmografia:
Retention (cm, 2013), La mécanique de l’ombre (2016). 

Cast and Credits

regia/director
Thomas Kruithof
sceneggiatura/screenplay
Thomas Kruithof, Yann Gozlan
fotografia/cinematography
Alex Lamarque
montaggio/film editing
Jean-Baptiste Beaudouin
scenografia/production design
Thierry François
costumi/costume design
Christophe Pidre
musica/music
Grégoire Auger
suono/sound
Nicolas Provost
interpreti e personaggi/cast and characters
François Cluzet (Duval), Denis Podalydes (Clément), Sami Bouajila (Labarthe), Simon Abkarian (Gerfaut), Alba Rohrwacher (Sara), Beernntard Eylenbosch
produttori/producers
Thibault Gast, Matthias Weber
produzione/production
24 25 Films
coproduzione/coproduction
Scope Pictures


contatti/contacts
WTFilms
Sonia Droulhiole
sonia@wtfilms.fr
www.wtfilms.fr

Dichiarazione regista

«L’idea iniziale alla base del film consisteva nel prendere un impiegato modello, uno di quelli capaci di seguire scrupolosamente le regole, e immergerlo in un sottobosco di cospirazioni politiche e servizi segreti nel quale non avrebbe avuto altra scelta che imparare a disobbedire».

Sinossi Approfondisci

Un contabile ex alcolista di mezza età, da tempo in cerca di un impiego, accetta di lavorare per una misteriosa organizzazione che gli chiede di trascrivere delle intercettazioni telefoniche: rimarrà invischiato in un pericoloso intrigo politico che vede coinvolti i servizi segreti francesi. [cg]

Regia Tutto sui registi del film

Thomas Kruithof

Thomas  Kruithof

Thomas Kruithof (1976) vive e lavora a Parigi. Nel 2013 ha diretto il cortometraggio Retention, selezionato in oltre quaranta festival e vincitore di sette premi (tra cui il Prix coup de cœur du public Unifrance, il gran premio della giuria e il premio del pubblico al Festival di Pontault-Combaut e il premio del pubblico Peace & Love Film Festival di Örebro, in Svezia), oltre che preselezionato per il premio César 2014 nella categoria miglior cortometraggio dell’anno. La mécanique de l’ombre, che in Francia uscirà nelle sale a inizio 2017, è il suo primo lungometraggio.

Filmografia:
Retention (cm, 2013), La mécanique de l’ombre (2016). 

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia/director
Thomas Kruithof
sceneggiatura/screenplay
Thomas Kruithof, Yann Gozlan
fotografia/cinematography
Alex Lamarque
montaggio/film editing
Jean-Baptiste Beaudouin
scenografia/production design
Thierry François
costumi/costume design
Christophe Pidre
musica/music
Grégoire Auger
suono/sound
Nicolas Provost
interpreti e personaggi/cast and characters
François Cluzet (Duval), Denis Podalydes (Clément), Sami Bouajila (Labarthe), Simon Abkarian (Gerfaut), Alba Rohrwacher (Sara), Beernntard Eylenbosch
produttori/producers
Thibault Gast, Matthias Weber
produzione/production
24 25 Films
coproduzione/coproduction
Scope Pictures


contatti/contacts
WTFilms
Sonia Droulhiole
sonia@wtfilms.fr
www.wtfilms.fr

Dichiarazione regista Approfondisci

«L’idea iniziale alla base del film consisteva nel prendere un impiegato modello, uno di quelli capaci di seguire scrupolosamente le regole, e immergerlo in un sottobosco di cospirazioni politiche e servizi segreti nel quale non avrebbe avuto altra scelta che imparare a disobbedire».