DIE REISE MIT VATER

di Anca Miruna Lăzărescu
THAT TRIP WE TOOK WITH DAD

Informazioni

Nazione: Germania, Romania, Ungheria, Svezia

Anno: 2016

Durata: 111'

34° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Arad, Romania, 1968. Nella famiglia rumeno-tedesca dei Reinholtz ognuno ha i suoi problemi: il padre, quasi del tutto cieco, è depresso e ha già alle spalle un tentativo di suicidio, mentre il diciottenne Emil gioca a fare il ribelle componendo canzoni «scomode» alla chitarra. Dalla morte della madre, tutto ricade sulle spalle del figlio maggiore Mihai, che, ormai esausto, decide di portare il padre nella Repubblica Democratica Tedesca, dove potrà sottoporsi a un intervento chirurgico per riacquistare la vista e, forse, la serenità. È con questo obiettivo che i tre si mettono in viaggio: ma l’incontro con la Primavera di Praga cambierà i loro piani. [rm]

Regia

Anca Miruna Lăzărescu

Anca Miruna  Lăzărescu

Anca Miruna Lăzărescu (Timisoara, Romania) è emigrata in Germania con la famiglia nel 1990 e ha studiato poi presso l’Accademia di cinema e televisione di Monaco di Baviera, girando diversi documentari e cortometraggi. Il suo film di diploma, Silent River (2011), è stato presentato alla Berlinale Shorts ed è stato proiettato in oltre trecento festival internazionali, vincendo più di ottanta premi e ottenendo una nomination come miglior cortometraggio europeo dalla European Film Academy. Con il precedente documentario One Day Today Will Be Once (2009) ha vinto il Festival di Syracuse e partecipato a numerosi altri festival, tra i quali Rotterdam, Oberhausen, Nyon e Varsavia. È inoltre membro della Film Academy romena ed europea.

Filmografia:
Bucuresti-Berlin (cm, 2004), Salma Beneath Two Skies (cm, doc., 2005), The Secret Of Deva (mm, doc., 2003-2007), One Day Today Will Be Once (cm, doc., 2009), Apele Tac (Silent River, cm, 2011), Die Reise Mit Vater (That Trip We Took with Dad, 2016).

Cast and Credits

regia, sceneggiatura/director, screenplay
Anca Miruna Lăzărescu
fotografia/cinematography
Christian Stangassinger
montaggio/film editing
Dan Olteanu, Hansjörg Weissbrich
scenografia/production design
Petra Albert
costumi/costume design
Györgyi Szakács, Juli Szlávik
musica/music
Ferenc Darvas
suono/sound
Tamas Devenyi
interpreti e personaggi/cast and characters
Alex Mărgineanu (Mihai), Răvan Enciu (Emil), Ovidiu Schumacher (William), Susanne Bormann (Ulli), Manuel Klein (Hans-Uwe), Marcela Nistor (Neli)
produttori/producers
David Lindner Leporda, Verona Maier
coproduttori/coproducers
Cătălin Mitulescu, Andrea Taschler, Daniel Mitulescu, Nándor Lovas, Fredrik Zander, Jessica Ask
coproduzione/coproduction
Strada Film, Mirage Film Studio, Bayerischer Rundfunk, ARTE, Film Väst, Chimney, BER Film & TV


contatti/contacts
Filmallee
David Lindner
david@filmallee.com

Dichiarazione regista

«Come i carrarmati russi che nel ’68 invasero le strade di Praga, i personaggi del film sono investiti da un evento casuale che ha il potere di cambiare il corso delle loro vite. Sebbene questo sia un racconto d’ambientazione storica, il tema è molto contemporaneo. That Trip We Took with Dad pone una domanda semplice: quanto siamo veramente liberi di scegliere la libertà?».

Sinossi Approfondisci

Arad, Romania, 1968. Nella famiglia rumeno-tedesca dei Reinholtz ognuno ha i suoi problemi: il padre, quasi del tutto cieco, è depresso e ha già alle spalle un tentativo di suicidio, mentre il diciottenne Emil gioca a fare il ribelle componendo canzoni «scomode» alla chitarra. Dalla morte della madre, tutto ricade sulle spalle del figlio maggiore Mihai, che, ormai esausto, decide di portare il padre nella Repubblica Democratica Tedesca, dove potrà sottoporsi a un intervento chirurgico per riacquistare la vista e, forse, la serenità. È con questo obiettivo che i tre si mettono in viaggio: ma l’incontro con la Primavera di Praga cambierà i loro piani. [rm]

Regia Tutto sui registi del film

Anca Miruna Lăzărescu

Anca Miruna  Lăzărescu

Anca Miruna Lăzărescu (Timisoara, Romania) è emigrata in Germania con la famiglia nel 1990 e ha studiato poi presso l’Accademia di cinema e televisione di Monaco di Baviera, girando diversi documentari e cortometraggi. Il suo film di diploma, Silent River (2011), è stato presentato alla Berlinale Shorts ed è stato proiettato in oltre trecento festival internazionali, vincendo più di ottanta premi e ottenendo una nomination come miglior cortometraggio europeo dalla European Film Academy. Con il precedente documentario One Day Today Will Be Once (2009) ha vinto il Festival di Syracuse e partecipato a numerosi altri festival, tra i quali Rotterdam, Oberhausen, Nyon e Varsavia. È inoltre membro della Film Academy romena ed europea.

Filmografia:
Bucuresti-Berlin (cm, 2004), Salma Beneath Two Skies (cm, doc., 2005), The Secret Of Deva (mm, doc., 2003-2007), One Day Today Will Be Once (cm, doc., 2009), Apele Tac (Silent River, cm, 2011), Die Reise Mit Vater (That Trip We Took with Dad, 2016).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, sceneggiatura/director, screenplay
Anca Miruna Lăzărescu
fotografia/cinematography
Christian Stangassinger
montaggio/film editing
Dan Olteanu, Hansjörg Weissbrich
scenografia/production design
Petra Albert
costumi/costume design
Györgyi Szakács, Juli Szlávik
musica/music
Ferenc Darvas
suono/sound
Tamas Devenyi
interpreti e personaggi/cast and characters
Alex Mărgineanu (Mihai), Răvan Enciu (Emil), Ovidiu Schumacher (William), Susanne Bormann (Ulli), Manuel Klein (Hans-Uwe), Marcela Nistor (Neli)
produttori/producers
David Lindner Leporda, Verona Maier
coproduttori/coproducers
Cătălin Mitulescu, Andrea Taschler, Daniel Mitulescu, Nándor Lovas, Fredrik Zander, Jessica Ask
coproduzione/coproduction
Strada Film, Mirage Film Studio, Bayerischer Rundfunk, ARTE, Film Väst, Chimney, BER Film & TV


contatti/contacts
Filmallee
David Lindner
david@filmallee.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Come i carrarmati russi che nel ’68 invasero le strade di Praga, i personaggi del film sono investiti da un evento casuale che ha il potere di cambiare il corso delle loro vite. Sebbene questo sia un racconto d’ambientazione storica, il tema è molto contemporaneo. That Trip We Took with Dad pone una domanda semplice: quanto siamo veramente liberi di scegliere la libertà?».