MOO YA

di Filippo Ticozzi
MOO YA - MOO YA

Informazioni

Nazione: Italia

Anno: 2016

Durata: 64'

34° TORINO FILM FESTIVAL

Sezione:

Sinossi

Opio è un uomo cieco che vive in uno sperduto villaggio africano. Passa la maggior parte del suo tempo seduto, ascoltando la propria terra, colma di mistero e dal passato sanguinoso. Un giorno, senza un motivo apparente, decide di partire.

Regia

Filippo Ticozzi

Filippo Ticozzi

Filippo Ticozzi ha realizzato nel 2014 il suo primo lungometraggio documentario, Inseguire il vento, selezionato in vari festival internazionali (tra cui Visions du réel, Full Frame, Filmmaker, Doc/Ita Awards) e premiato come miglior documentario a Cinema Vérité, in Iran. In precedenza, aveva diretto la serie documentaria per la televisione Il paese breve (2008), i cortometraggi Lilli (2008) e Dall’altra parte della strada (2010) e i documentari brevi Un cammino lungo un giorno (2011) e A tentoni come fosse notte (2014). 

Filmografia:
Il paese breve (tv, 2008), Lilli (cm, 2008), Dall’altra parte della strada (cm, 2010), Un cammino lungo un giorno (cm, doc., 2011), A tentoni come fosse notte (cm, doc., 2014), Inseguire il vento (doc., 2014), Moo Ya (doc., 2016).

Cast and Credits

regia, soggetto, fotografia, montaggio/director, story, cinematography, film editing
Filippo Ticozzi
suono, produttore/sound, producer
Federico Minetti
interprete/cast
Anthony Modesto Opio
produzione/production
Effendemfilm


contatti/contacts
Federico Minetti
federico.minetti@effendemfilm.com

Dichiarazione regista

«Il viaggio senza meta di un non vedente per ridefinire le coordinate di un mondo. Questo avevo in mente prima di girare. Riformulare il nostro punto di vista attraverso il fluttuare di un cieco; un vedere nostro più elementare e frammentario per penetrare un luogo che appare familiare, e invece è ancora immensamente misterioso. Una sorta di documentario di fantascienza, dove degli spiriti possenti, come Moo Ya del Nilo, mettono ancora timore, e dove la tragedia dell’uomo pare interminabile».

Sinossi Approfondisci

Opio è un uomo cieco che vive in uno sperduto villaggio africano. Passa la maggior parte del suo tempo seduto, ascoltando la propria terra, colma di mistero e dal passato sanguinoso. Un giorno, senza un motivo apparente, decide di partire.

Regia Tutto sui registi del film

Filippo Ticozzi

Filippo Ticozzi

Filippo Ticozzi ha realizzato nel 2014 il suo primo lungometraggio documentario, Inseguire il vento, selezionato in vari festival internazionali (tra cui Visions du réel, Full Frame, Filmmaker, Doc/Ita Awards) e premiato come miglior documentario a Cinema Vérité, in Iran. In precedenza, aveva diretto la serie documentaria per la televisione Il paese breve (2008), i cortometraggi Lilli (2008) e Dall’altra parte della strada (2010) e i documentari brevi Un cammino lungo un giorno (2011) e A tentoni come fosse notte (2014). 

Filmografia:
Il paese breve (tv, 2008), Lilli (cm, 2008), Dall’altra parte della strada (cm, 2010), Un cammino lungo un giorno (cm, doc., 2011), A tentoni come fosse notte (cm, doc., 2014), Inseguire il vento (doc., 2014), Moo Ya (doc., 2016).

Cast and Credits Scopri il cast del film

regia, soggetto, fotografia, montaggio/director, story, cinematography, film editing
Filippo Ticozzi
suono, produttore/sound, producer
Federico Minetti
interprete/cast
Anthony Modesto Opio
produzione/production
Effendemfilm


contatti/contacts
Federico Minetti
federico.minetti@effendemfilm.com

Dichiarazione regista Approfondisci

«Il viaggio senza meta di un non vedente per ridefinire le coordinate di un mondo. Questo avevo in mente prima di girare. Riformulare il nostro punto di vista attraverso il fluttuare di un cieco; un vedere nostro più elementare e frammentario per penetrare un luogo che appare familiare, e invece è ancora immensamente misterioso. Una sorta di documentario di fantascienza, dove degli spiriti possenti, come Moo Ya del Nilo, mettono ancora timore, e dove la tragedia dell’uomo pare interminabile».